19 – Alti e bassi: i picchi e le valli della consapevolezza

10 min.

Contenuto riservato

Questo contenuto è riservato agli iscritti, scegli una delle opzioni per accedere.
Accedi per sempre solo a questo corso.
Accedi a tutti i corsi e a tutte le meditazioni a un costo contenuto (prova gratis 7 giorni).

Uno degli errori più comuni che facciamo sul cammino spirituale è pensare che dovremmo raggiungere un punto in cui ci sentiamo sempre al massimo, sempre perfettamente in pace. In realtà, il processo di evoluzione è più simile a una sinusoide: una linea che sale e scende continuamente.

E’ proprio questo alternarsi di picchi e valli che ci dà la spinta necessaria ad apprendere e a evolverci sempre più rapidamente, e questo è il motivo per cui è così importante fare la pace soprattutto con i momenti di valle e capire qual’è la loro reale funzione… piuttosto che arrabbiarsi con sè stessi per non essere rimasti in quella zona di “alte vibrazioni”.

Strumenti

Integrare il tuo sé depresso con il tuo sé gioioso

Tutti viviamo alti e bassi, e può capitare di viverli così intensamente da percepire quasi di essere due persone diverse: una gioiosa e allineata, l’altra depressa e fuori allineamento. Questo “bipolarismo”può accadere ad esempio in chi comincia a uscire da un periodo di depressione.
Quando è accaduto a me, ho scoperto intuitivamente che il modo migliore per stabilizzare queste montagne russe della psiche era considerare veramente di essere due persone diverse e lavorare perchè queste due persone comunicassero integrando le loro energie sempre di più.

Mi piace chiamare queste due persone il “sè depresso” e il “sè gioioso”, puoi trovare molte modalità per farle comunicare tra loro, ecco una modalità che io trovo molto efficace e divertente da sperimentare.

  1. Quando ti senti gioioso e allineato, registra un video sul tuo smartphone con un messaggio per il tuo “sè depresso”. Puoi dire qualsiasi cosa, ma immagina di parlare a quell’altra persona che di tanto in tanto fa capolino in te.
  2. Quando ti senti depresso, guarda il video registrato in precedenza dal tuo sè gioioso, quindi registra un nuovo video di risposta a quello del tuo “sè gioioso”. Anche qui puoi dire qualsiasi cosa, il tuo sè depresso non deve essere necessariamente d’accordo con il tuo sè gioioso, anzi è bene che esprima qualsiasi dubbio gli venga in mente.
  3. Nuovamente, quando torni a sentirti gioioso guarda il video di risposta del tuo sè depresso, e in base a quella risposta registra un nuovo video per lui.
  4. Quando torni a sentirti depresso, guarda l’ultimo video registrato dal tuo sè gioioso e quindi, se lo trovi ancora utile, registra un video di risposta.

Il ciclo può andare avanti all’infinito, se cominci a notare miglioramenti nel tuo bipolarismo e la sensazione che i tuoi due sè stiano cominciando a comunicare meglio, a capirsi e a integrare le loro energie, significa che stai facendo un buon lavoro.


indice del corso

Domande e condivisioni

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
menuchevron-down
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram