20 min. | Avere fede è un processo piuttosto irrazionale per la nostra mente... per questo è così potente nello schiudere le porte della guarigione e della manifestazione. Ma avere fede in chi o cosa? Ognuno lo sceglie per sé stesso, l'importante è stimolare e praticare continuamente questo speciale stato di resa, questo stato di coscienza in cui il piccolo io può finalmente abbandonarsi alla saggia guida dell'IO grande, ritrovando la gioia che sapevamo provare da bambini.

Seguici per un'ispirazione quotidiana

Ricevi i nostri ultimi articoli, aggiornamenti e offerte. Niente spam, promesso!

Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Niccolò Angeli
Autore: Niccolò Angeli
Sono un divulgatore a cavallo tra spiritualità, scienza, arte e… tutto ciò che definiamo "Dio". Amo semplificare e rendere accessibili quei principi esoterici che un tempo erano riservati a pochi eletti. Per me… spiritualità è la vita stessa, è comprendere le leggi universali che regolano la Natura, non solo con la razionalità, ma anche... leggi tutto.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

  1. Commenti (4)

  2. Aggiungi il tuo

Commenti (4)

Valutato 0/5 con 0 voti
This comment was minimized by the moderator on the site

Quindi volendo continuare con l’esempio della barca tu dici : controlla pure la velocità e la direzione ( creando la tua realtà )ma con nel cuore la percezione che la destinazione finale la stai affidando a quel qualcosa di più grande verso cui riponi la tua fede... è così?
Grazie!
Ho ascoltato il video sui livelli di coscienza e mi è sorta...

Quindi volendo continuare con l’esempio della barca tu dici : controlla pure la velocità e la direzione ( creando la tua realtà )ma con nel cuore la percezione che la destinazione finale la stai affidando a quel qualcosa di più grande verso cui riponi la tua fede... è così?
Grazie!
Ho ascoltato il video sui livelli di coscienza e mi è sorta questa domanda : la fede sicuramente sta nel terzo livello ( alto) e forse nel secondo, ma nel primo ( basso) proprio no... è così?
Grazie ancora ...

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

Hai compreso perfettamente.

This comment was minimized by the moderator on the site

Ciao Niccoló,
ancora una volta ho bisogno di qualche chiarimento: nel discorso sull’avere fede spieghi l’importanza di affidarsi a qualcosa di più grande e di lasciare il controllo sulle cose, in quanto anche questo illusorio perché il controllo sulle cose non lo avremo mai... però nell’arte della creazione consapevole parli di co- creazione,...

Ciao Niccoló,
ancora una volta ho bisogno di qualche chiarimento: nel discorso sull’avere fede spieghi l’importanza di affidarsi a qualcosa di più grande e di lasciare il controllo sulle cose, in quanto anche questo illusorio perché il controllo sulle cose non lo avremo mai... però nell’arte della creazione consapevole parli di co- creazione, offrendo la possibilità attraverso la consapevolezza addirittura di creare la realtà, che se vogliamo è una forma di controllo ancora più forte... per bilanciare queste due affermazioni apparentemente antitetiche è corretto immaginare che queste operino su due livelli diversi ? La prima sugli attaccamenti sbagliati e sulla necessità di mollare tutte le resistenze (ed il voler controllare le cose a livello razionale è una forma di resistenza , soprattutto quando non sortisce l’effetto sperato), prodromica rispetto all’altro livello, quello della co-creazione, che si costruisce invece sulle vibrazioni, in particolare su quelle alte, pulite dall’attaccamento al desiderio che le ha generate, e dunque da forme di resistenza, compresa quella del continuo controllo sulle cose?
Grazie infinite!

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

Ciao Laura,
sei giunta a giuste conclusioni :)
per capire meglio guarda anche questo video https://accademiainfinita.it/video/1119-obiettivi-e-livelli-di-coscienza
Dipende molto dal livello di coscienza su cui si opera: si può creare la propria realtà dal punto di vista solo del piccolo io, in molti lo fanno e funziona, ma solo i più...

Ciao Laura,
sei giunta a giuste conclusioni :)
per capire meglio guarda anche questo video https://accademiainfinita.it/video/1119-obiettivi-e-livelli-di-coscienza
Dipende molto dal livello di coscienza su cui si opera: si può creare la propria realtà dal punto di vista solo del piccolo io, in molti lo fanno e funziona, ma solo i più ossessionati riescono perchè è richiesto il "duro lavoro".
Oppure si può creare dal punto di vista del piccolo io che canalizza il grande IO, e allora si raggiunge uno stato di creazione fluido, dove lo sforzo diventa divertimento. Ma in questo caso è richiesto di lasciare andare i desideri illusori, ed è un processo che richiede comunque forza di volontà.
Esiste una dimensione di "controllo" in qualsiasi opera di manifestazione, ma immaginalo più come il controllare una barca a vela mentre si naviga su un grande fiume: puoi controllare in certa misura velocità e direzione, ma non puoi mai andare contro corrente, a meno di non scegliere di fare un'immensa fatica, la corrente del fiume è qualcosa su cui non hai controllo, ma puoi solo imparare a navigarla nel migliore dei modi.
Abbraccio

Leggi Tutto
Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento
Per discutere in modo approfondito visita il forum

  1. Stai postando come ospite. Registrati o .
0 Caratteri
Allegati (0 / 3)
Share Your Location