Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. machigiordano
  2. Coscienza
  3. 29 Giugno 2017
Caro Niccolò,
ieri avrei avuto l'ultima chemio più pesante. Da tempo sentivo di doverl interrompere, ma nn ne ho avuto il coraggio. Ieri ho deciso di nn fare quest'ultima seduta e le 12 leggere successive.
Ci sono stati una serie di simbolici eventi che hanno sostenuto la mia ricerca in questo senso e mi chiedo se nn sono un'illusione...inoltre da ieri pomeriggio mi sono venuti gli scrupoli. forse ho fatto la scelta sbagliata.
quando l hanno saputo in famiglia, poi...un pandemonio. Chiedo all' Universo sostegno, ma sono anche molto razionale e tutto ciò mi sembra pazzesco. K fare? grazie
maria chiara
Risposta accettata Pending Moderation
Coraggiosa!
Credo tu sappia già che a quel "che fare?" solo tu puoi dare risposta... io posso solo condividere con te qualche suggerimento di percorso.

Prima di tutto "coraggiosa!". Hai fatto una scelta che la maggior parte delle persone non fanno, e questo ti dà potere (perchè ti porta fuori dalla Matrix) ma allo stesso tempo può destabilizzarti (perchè la Matrix cerca di riacchiapparti).
Per questo motivo, quando si fanno scelte che ci liberano dai condizionamenti comuni, è una buona idea parlarne il meno possibile con chi non può comprenderle, e condividerle solo con chi sappiamo può sostenerci in quelle scelte.

Secondo... non esistono scelte giuste o sbagliate, ogni scelta è sempre un'occasione di esplorare qualcosa di nuovo, anche se poi torniamo sui nostri passi. Se fossi nelle tue scarpe, vivrei questa scelta giorno per giorno affidandomi il più possibile all'abbraccio della fiducia del cuore, connettendomi il più possibile con il mio Sé Superiore, stando il più possibile in ascolto della Sua voce.

E quando la resistenza e la paura arrivano, invece di cercare di capire se ho fatto la scelta giusta, mi abbandonerei a quella paura perchè mi attraversi e faccia il suo corso, senza offrirle resistenza.
Ciò detto, se la resistenza si fa troppo violenta nulla ci impedisce di tornare sui nostri passi, di fare scelte diverse... anche perchè come abbiamo già detto in un altro post le nostre convinzioni più profonde vanno rispettate, non è funzionale estirparle come fossero erbaccia, funziona meglio trasformarle gradualmente imparando ad onorarle per come ci hanno servito e lasciandole andare poco alla volta per fare spazio al nuovo.

So che ora probabilmente sei divisa tra intuizione e razionalità, ma è molto chiaro per me come la tua parte intuitiva sia infinitamente più forte e per così dire "in fioritura" dentro di te. La razionalità infastidisce perchè è apparentemente più solida, avendo le sue radici in questo mondo materiale... ma solo apparentemente perchè sono certo che hai già percepito molte volte come il potere dell'intuizione sia infinitamente più vasto, altrimenti non ti saresti lanciata fuori dalla Matrix come invece hai fatto. Profondamente riconosci l'illusione che ti circonda e onori la tua sete di verità: anche questo è Risveglio, ed è uno dei tanti doni, delle tante opportunità che ci offre la "malattia".

Quindi che fare? Stare il più vicino possibile alla voce del nostro cuore, come un cucciolo sta vicino alla madre quando non ha ancora occhi per vedere il mondo chiaramente... fino a che gli occhi si aprono.

Ti ringrazio infinitamente per continuare a condividere con noi questa tua intensa esperienza, stai facendo del bene a molti!

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 1
  • Pagina :
  • 1


There are no replies made for this post yet.
However, you are not allowed to reply to this post.