21 Gennaio 2021
  1 Replies
  787 Visits
Posso iniziare a condividere le prime sensazioni ora che sono quasi due settimane che pratico i primi esercizi di sblocco del terzo occhio.
Premetto che ciò che ho messo in pratica quotidianamente finora sono la respirazione psichica, la tecnica tratak sulla fiamma della candela e l'attivazione della ghiandola pineale.

Vorrei descrivere le sensazioni che ho provato durante una delle ultime meditazioni "personali" (intendo meditazioni libere in cui mi faccio guidare dal mio intuito): dopo un tempo consistente in cui ero connessa a una dimensione di pace ed "evasione dal mio stato cosciente fisico", quando ero profondamente immersa, ho sentito una pressione piuttosto intensa al centro della fronte senza che io la ricercassi, è iniziata "spontaneamente". Inoltre ho sentito una un calore quasi "concreto" che avvolgeva tutta la mia mano destra, come se ci fosse qualcuno che la stringesse. E ancora, il mio intuito era libero e limpido per cui mi arrivavano molto velocemente tanti concetti densi di contenuto che non potevo trattenere razionalmente perché se no avrei rallentato o addirittura bloccato il flusso di comunicazione.

Non è stata l'unica volta in cui ho percepito queste sensazioni. La pressione al centro della fronte, senza che io la provochi volontariamente, si verifica con più frequenza. Ciò di solito avviene quando raggiungo stati di coscienza a metà tra la veglia e il momento che identificherei come quello che precede l'addormentarsi...a volte cedo e dopo un po' mi addormento, altre volte riesco a rientrare nella "fisicità" e rimanere sveglia. Quando guardo il diagramma che allena la tecnica tratak e mantengo per tempi più lunghi le palpebre aperte vedo un flusso di colori arcobaleno intono al cerchio bianco e mi accorgo che il centro assume maggiore profondità, più "dimensioni".

Purtroppo non riesco ancora a tenere le palpebre aperte a lungo (forse perché anche se indosso sempre gli occhiali quando alleno lo sguardo fisso, la maggior parte della giornata tengo le lenti a contatto e questo potrebbe "stancare" gli occhi non permettendo una lacrimazione regolare). Ecco, ho ricevuto un'email che mi ha incoraggiata a esprimere un primo parere e così ho fatto. Non sarei scesa nei particolari se non lo avessi ritenuto utile sia a chi insegna sia a chi condivide questo percorso di scoperta come me. Spero di non essere stata eccessivamente lunga!!!
E spero anche di poter ricevere un feedback a questo commento.
Buon proseguimento a tutti :)
più di un mese fa
·
#2660
Ciao Sara,
grazie di cuore per la tua condivisione!
Sono sicuro che sarà utile a molti altri. E' evidente da ciò che racconti che hai una mente già aperta a lasciar passare molte percezioni "extra", continua così...
Voglio anche rassicurare chi ci legge che anche se si facesse più fatica a raggiungere stati espansi di coscienza non bisogna preoccuparsi, se la mente razionale è forte ci vuole tempo per ammorbidirla. L'effetto fisico principale su cui focalizzarsi è la pressione al centro della fronte, ma può anche capitare che no si verifichi nessun senso di pressione e che invece le sensazioni si collochino da tutt'altra parte, quindi restate aperti a qualsiasi tipo di percezione speciale.

N.
  • Pagina :
  • 1
Non ci sono ancora risposte per questo post.
Rispondi per primo!