Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. Francesca Zanetti
  2. 21 giorni di guarigione emozionale
  3. 26 Novembre 2020
Ciao Niccolò, ti seguo da molto tempo, ma solo ora ho deciso di scriverti, seguendo il tuo consiglio di sfruttare questo forum... Mi sono fatta coraggio avendo sempre il timore di dire qualcosa di stupido... :D Tornando a noi... In questo momento della mia vita, é crollato tutto (ho avuto due lutti perso il lavoro e chiuso una relazione, diciamo "tossica";) Ora ho la sensazione di dover ricominciare tutto daccapo ed il mio problema è che sono estremamente confusa e non so da che partinciare per riprendere in mano la mia vita, facendo delle azioni utili. Mi ritrovo spesso a starmene seduta ad aspettare che mi venga lun'ispirazione su quale sla il primo passo da fare, ma è come non riuscissi a muovermi, e questo mi fa sentire in colpa.
Molto spesso riascolto la meditazione "offrire la sofferenza al divino" e in quel momento mi sento un po' meglio... Ma poi rientro in resistenza.
Vorrei un consiglio per poter ricominciare e ricostruire... Ho tanta voglia di uscire da questa "ruota del criceto".
Grazie Niccolò, un abbraccio
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao Francesca,
quello che vivi è molto comune, e so bene che è uno stato di coscienza assai frustrante.
Dopo tanti e tanti anni in cui mi sono allenato anche io sulla ruota del criceto, posso dirti che l'unica via veramente efficace per rompere il ciclo è quella delle relazioni.
Ossia frequentare un cerchio di persone con cui condividere un percorso di guarigione e trasformazione. E' un po' quello che stiamo creando con il progetto Aikyam (https://aikyam.net/).
Ho intrapreso questa nuova direzione proprio perchè mi sono accorto che l'aiuto che potevo fornire era in molti casi limitato, senza la presenza di un cerchio di relazioni che potesse sostenere il lavoro di ciascuno.

Tutte le procedure che io posso consigliarti si scontreranno sempre con la resistenza dell'Ego, amplificata dallo stare in solitudine. Tale situazione erode l'energia di quasi tutti, lasciando le persone stanche e incapaci di procedere oltre.

In questi casi o hai una guida a cui ti affidi e che costantemente ti dà dei "compiti a casa", stimolandoti di settimana in settimana... oppure lavori con un cerchio, dove non c'è una guida in assoluto, ma diversi facilitatori che si alternano.

Il cerchio di Aikyam è ancora in costruzione, per ora teniamo delle meditazioni dal vivo ogni giovedì (https://aikyam.net/meditazione/meditazione-aikyam/) e facciamo vari incontri.

Il prossimo incontro dal vivo di due giorni sarà a gennaio, è dedicato proprio al "Cerchio di Guarigione" (https://accademiainfinita.it/e/eventi/1304-cerchio-di-guarigione-seminario-meditazione).

L'idea è quella di strutturare un percorso annuale che possa sostenere in modo costante le persone, ma ancora non ci siamo.
Per ora puoi fare del tuo meglio per seguire le cose che facciamo.
Soprattutto è importante interagire gli uni con gli altri, lo facciamo su questo forum (https://aikyam.net/forum), perchè qui dove hai scritto praticamente rispondo solo io, ed è limitante.

Non trattenerti, perchè ciò che hai da condividere è importante e molti vivono le tue stesse dinamiche. Chi ha paura di dire qualcosa di stupido naturalmente è l'ego, ma tu apriti lo stesso al meglio delle tue possibilità e comunica, il tuo contributo è prezioso.


Abbraccio


P.S.
Su Aikyam ci sono anche degli operatori che possono sostenerti con sessioni individuali, anche a distanza, li trovi qui: https://aikyam.net/operatori/
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
Risposta accettata Pending Moderation
Grazie di cuore Niccolò, per i consigli e per la compagnia che mi fai durante gli insegnamenti e le meditazioni dell'accademia.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Rispondi per primo!