Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. 21 giorni di guarigione emozionale
  2. 22 Settembre 2019
Sono al decimo giorno e sto bene! Grazie Nicolò...
Questo percorso è ben fatto ed quello di cui avevo bisogno in questo periodo per indirizzare la mia esperienza con la meditazione e crescita personale.
Trovo fondamentale coltivare la fiducia/fede nel divino ed il rapporto con il mio bambino interiore prima di tutto.
Gli strumenti che proponi sono semplici potenti ed efficaci, ancora grazie.
Avresti ulteriori consigli da darmi riguardo il il rapporto con il nostro bambino interiore?
Buona giornata!
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao, grazie di cuore!

Il consiglio più prezioso che posso darti è: coltiva una relazione quotidiana con il tuo bambino (o bambina che sia).
Impara a percepirne la presenza costante dentro di te: è una presenza gioiosa e altamente nutriente quando sei in stato di allineamento, è una presenza sofferenza e bisognosa quando sei fuori allineamento.
Se crei una relazione viva con il bambino, ti sarà più facile imparare a metterti nei panni dell'adulto quando ha bisogno di essere consolato, il che equivale a fare un passo verso al guarigione emozionale (perchè ogni sofferenza emozionale non è altro che restare intrappolati nei panni del bambino/vittima quando sta soffrendo).

Inoltre, comincia a realizzare che cos'è l'Ego rispetto al bambino. Si tratta della corazza che il bambino ha costruito in torno a sè per difendersi dai contrasti del mondo. Sotto quella corazza che spesso ci appare molto fastidiosa e fonte di problemi, c'è sempre il bambino che ti sta chiamando. Questo può essere un mondo per cominciare a guardare con maggiore compassione all'Ego, capendo che si tratta di una struttura di difesa eretta da una parte molto pura e preziosa di noi.
Anche con l'Ego puoi creare una relazione, dargli un nome e parlarci come se fosse un'entità a sè stante. Io ci converso spesso spiegandogli con pazienza (ma anche forza) che anche se comprendo che il suo intento è quello di difendermi dai pericoli del cambiamento, ho deciso io di prendere in mano le redini della mia vita e lui può ora farsi da parte, rilassarsi e lasciarmi lo spazio necessario perchè io possa provargli che il cambiamento è un processo che porta maggior benessere, e non il contrario.

Creare relazioni vive con le varie parti sofferenti di te e conversare con loro ti permette di allenarti a stare nella prospettiva del tuo Sè Superiore, e abitare questa prospettiva equivale alla guarigione su tutti i piani.

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
Risposta accettata Pending Moderation
Grazie di cuore.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  • Pagina :
  • 1


There are no replies made for this post yet.
However, you are not allowed to reply to this post.