Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. Coscienza
  2. 1 Maggio 2019
Buongiorno, leggendo alcuni libri e guardando i video del canale mi sto imbattendo in quelli che sono argomenti inerenti all'oltre...oltre lo spazio ed il tempo.
Non so se riuscirò bene ad esprimere il mio pensiero e mi scuso già da adesso per questo.
Ci sono certe questioni che mi intimoriscono e che sicuramente non riesco a comprendere nel modo giusto.
Ad esempio l'idea che sotto tutta questa materia ci sia energia uniforme e compatta che, per come l'ho interpretata io e magari mi sbaglio, non lascia spazio all'indivualità. Siamo abituati ogni giorno a fare delle selezioni ed in realtà è proprio la società che funziona così. Ma con i suoi mille difetti crea quella sorta di unicità in natura, fra le persone e soprattutto nelle relazioni sociali. Questo concetto non lo riesco ad individuare nella filosofia dell'infinito ed in qualche modo non vorrei che andasse perso. Io mi rendo conto che sto mettendo il piede sul freno in questo modo, ma vorrei solo vedere la questione da un altro punto di vista.
Grazie.
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao,
provo ad offrirti un altro punto di vista in quanto secondo me la tua visione è rigida.
Dal punto di vista dell'evoluzione della Coscienza, La Coscienza Unica si divide in una molteplicità di coscienze individuali per potere crescere ed arricchire sè stessa. Immaginalo come un infinito frattale sempre diverso che però origina da un'unica semplice equazione.

Raggiunto un certo livello di differenziazione, particelle di coscienza individuali ricominciano a collassare nella Coscienza Unica... ma questo non significa necessariamente che perdano la propria individualità annullando sè stesse.
Piuttosto tornano ad arricchire la Coscienza Unica fondendosi gradualmente con essa ma apportandovi l'esperienza raccolta nel loro cammino evolutivo, ogni particella di coscienza aggiungendo un unico sapore al grande piatto cosmico.

L'individualità fa quindi intrinsecamente parte del processo evolutivo, ma non in modo rigido. Si tratta di un'individualità elastica, che si contrae e si espande a seconda del cammino

Quando nasciamo, non distinguiamo bene noi stessi da nostra madre, e cominciamo a percepirci come individui totalmente separati solo verso i 3 anni.
Da adolescenti, spesso ci sentiamo totalmente separati e unici, siamo in conflitto con la società, con il nucleo familiare... diventiamo molto contratti per poter sperimentare noi stessi come individuo unico.

Più avanti negli anni, ci è dato di rilassarci e tornare ad espandere la nostra individualità, in un nostro nucleo familiare, o in una professione che amiamo...

Da un punto di vista più ampio l'umanità si muove verso l'idea di una mente collettiva, dove ogni individuo confluisce in una sorte di internet dei cuori e delle menti... è un individuo più vasto fatto di piccoli individui. Non è quindi che si perda l'essenza di ciascuno, ma piuttosto secondo me un diventare più aperti e lasciarsi "invadere" dall'energia del prossimo, accogliendolo come parte di noi, imparando ad accogliere ogni altro essere come a volte accogliamo un figlio o una persona amata tra le nostre braccia, diventando sempre più morbidi e fusi con il tutto.
I nostri confini certamente si fanno più rarefatti, ma noi siamo sempre noi... solo che in modo molto più espanso.

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 1
Risposta accettata Pending Moderation
Ma con i suoi mille difetti crea quella sorta di unicità in natura, fra le persone e soprattutto nelle relazioni sociali. Questo concetto non lo riesco ad individuare nella filosofia dell'infinito ed in qualche modo non vorrei che andasse perso.

questo e l'unicita dell ego.
se ipoteticamente prendi quest'unicita' la metti nel vuoto ti accorgi che non puo' far niente.
come se staccassi una cellula dal tuo corpo e la mettessi nel nulla..non funzionerebbe.
tutto funziona perche tutto è collegato,ed è qui che scorre l esperienza.
ma non serve staccare il piede dal freno..deve arrivare il momento.
sta tranquillo che qualcuno ti avvisa..:D
scherzi a parte e un altra chiave di lettura.come vedi sono tante con diverse considerazioni ma se vai a stringere alla fine dicono tutte la stessa cosa.
purtroppo noi ragioniamo cosi..ed è proprio l ego a tracciarci la rotta.
vabbe stasera son in vena di spararne qualcuna in piu.:D
torniamo all ego ,allunicita' che se la crea da solo se la immagina se la inventa ,diciamo che si inventa un po tutto se gli dai troppo spazio.
quindi tu sei un uomo razza superiore ,quello è un cane ,quello un albero ,un fiore una montagna ecc ecc..
a ognuno di questi soggetti gli appioppa una specifica , del tutto personale ,in quanto non sa se veramente un albero vibra e pensa ,non sa un cane cosa pensa veramente ,cosi del filo d'erba del pesce evviadicendo.
il suo catalogare unilaterlamente lo porta ad aumentare l ego a dimisura e a non vedere in modo piu equilibrato cosa potrebbe essere il tutto.
quindi gia immaginare la visione del tutto vista dalla parte di un ego non deve essere proprio una visone idilliaca.
se l ego vola basso le percezioni aumentano di conseguenza aumentano le connessioni e cambiamno le valutazioni..
e probabilmente questi collegamenti non sono piu cosi lontani.
vado a nanna..se ne ho sparate troppe e il sonno.:D
..
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Sara
  2. circa 2 mesi fa
  3. #692
Mi dispiace se ho dato l'impressione di sentirmi superiore, non era il mio intento. La mia visione era un po' più ''spirituale'' ma non mi sarò espressa bene. Comunque grazie per la risposta ne farò insegnamento :)
  1. lukas
  2. circa 2 mesi fa
  3. #693
No mi hai dato questa impressione.
Già il fatto che scrivi qui.
Il mio era un concetto dell ego..che usiamo tutti .
Non era riferito a te.:)
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 2
  • Pagina :
  • 1


There are no replies made for this post yet.
However, you are not allowed to reply to this post.