Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. Simo
  2. Coscienza
  3. 24 Gennaio 2019
Ciao, ho una domanda che è nata dopo la meditazione guidata "Il gioiello della sofferenza" e l'ascolto de "L'arte di arrendersi".
Può la sofferenza essere un modo, alquanto spiacevole, per insegnarci ad abbandonarci a una saggezza superiore e a mettere da parte la nostra mente razionalizzante?
Grazie
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao,
lo è certamente. Qualcuno (non ricordo quale Maestro) ha paragonato la sofferenza alla ruota della macina che ci rende sempre più raffinati, sgrezzando le false illusioni della mente.
Tuttavia attenzione a non giustificare troppo la propria sofferenza ("sto male ma va bene perchè mi fa crescere";), il senso del dolore è imparare ad uscire dall'illusione trovando dentro di sè la forza per definire tale dolore in un modo diverso, per vederlo sotto una diversa luce.
Qualche riflessione in più su questo tema la trovi anche qui: https://accademiainfinita.it/video/463-la-sofferenza-e-necessaria

In generale, l'uomo ha due strade per evolversi: soffrire o gioire. La prima strada è lenta, lunga e tortuosa... la seconda è rapida e diretta. Tuttavia, noi viviamo anche a bagno in una coscienza collettiva che è programmata a vivere e interpretare la vita con sofferenza, basti pensare che nessuno ci ha insegnato da bambini a gioire di una ferita o di un malattia, ad onorare il dolore come un maestro e a trasformarlo in estasi.
Quindi, un po' di sofferenza è quasi inevitabile per chi nasce qui in questo tempo... tutto sta a farne buon uso riconoscendone il prezioso valore e l'insegnamento che porta.

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 1
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao Niccolò
Ti ringrazio molto per la tua risposta. Ho aspettato di rispondere per poter ascoltare la riflessione che mi hai segnalato e ho trovato molti spunti interessanti (ho bisogno di ascoltarla ancora però perché sono molti concetti tutti insieme).
Nel mio post iniziale mi scuso per essere stata avara di parole, ma in effetti quello che mi chiedevo era se la sofferenza non fosse solo un modo di reagire a una situazione quando poniamo delle resistenze. Quindi mi dicevo: "Va bene, la sofferenza serve per imparare. Per insegnarmi che c'è qualcosa che posso apprendere, che mi serve apprendere, ma io mi oppongo in qualche modo. Posso però trovare un altro modo per apprendere?"
Riflettevo su come abbandonare il controllo della mente e affidarsi (sto cercando di portare avanti proprio questo sciogliersi, affidarsi) possa rimuovere quella opposizione che sento creare dei conflitti. Quindi mi chiedevo se attraverso il lasciarsi andare a una Coscienza Superiore fosse possibile imparare senza più soffrire ma attraverso uno stato diverso, la gioia.
Nella tua riflessione ho trovato una risposta, un suggerimento che è il cambio di prospettiva con cui guardo il mondo e ciò che si presenta a me per il mio cammino. Se non ho capito male, scegliendo di guardare questi eventi come possibilità, opportunità di imparare con animo aperto, senza pregiudizi legati a una mente-passato, leggeri, si può imparare nella Gioia.
Il concetto dell'onorare il dolore come maestro e trasformarlo in estasi è molto interessante, sento di "aderirci".
Al momento questo è un concetto che cercherò di concretizzare e se potessi darmi qualche indicazione te ne sarei infinitamente grata.
Ti ringrazio anche per la semplicità e chiarezza con cui parli di argomenti complessi, perché nel mio piccolo trovo sempre difficoltà nell'esprimere concetti che "percepisco" non a livello mentale.
Per favore, se trovi degli errori o imprecisioni poterti gentilmente chiarirmi dove e perché?
Ti ringrazio molto :)
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 2
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao Simo,
hai capito tutto molto bene, ora devi solo metterlo in pratica.
Non illuderti però di liberarti completamente dalla sofferenza... sarà una vecchia amica che continuerai ad incontrare nella vita, ciò che muterà in te sarà il modo in cui reagisci ad essa.
Il concetto dell'onorare il dolore come maestro e trasformarlo in estasi è molto interessante, sento di "aderirci".
Al momento questo è un concetto che cercherò di concretizzare e se potessi darmi qualche indicazione te ne sarei infinitamente grata.

Devi mettere in pratica questo concetto quando provi dolore (sia fisico che emozionale... è più facile iniziare con il dolore fisico se non è troppo forte).
Centrati e ricordati che la malattia (così come il dolore) sono in realtà raffinatissime forme di guarigione che il nostro corpo mette in pratica per sciogliere nodi che non abbiamo saputo sciogliere a livello cosciente (più info su questo qui: https://accademiainfinita.it/la-sfera-di-energia/40-5-usare-l-energia-sottile-per-curarsi-e-curare/228-1)
Ringrazia il dolore, onoralo... ad ogni fitta di dolore ripeti "grazie" dentro di te... ripeti "io ho fede", "io mi affido completamente a Te".

Ho condiviso su questo sito un'infinità di strumenti per imparare ad affidarsi al Sé Superiore, guarire lo stato emozionale di sofferenza e imparare a prendersi cura del proprio stato vibrazionale.
Per il dolore emozionale sono utili gli strumenti che ho condiviso nel corso "21 giorni di guarigione emozionale".
Per una migliore comprensione del lavoro ombra, della resistenza e di come questi i legano al modo in cui creiamo al realtà è utile il corso "l'arte della creazione consapevole".

Baci!
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Simo
  2. circa 7 mesi fa
  3. #663
Grazie Niccolò
Ho ascoltato solo ora la lezione e mi ha fatto riflettere molto.
Mi rendo conto di come io tenda a fuggire il reale, la realtà correndo con la mente al futuro, al prossimo obiettivo. Se corro così, non riuscirò mai a percepire ciò che mi accade sul serio. Riascolterò tutto per riflettere meglio.
Grazie ancora
Un abbraccio
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 3
  • Pagina :
  • 1


There are no replies made for this post yet.
However, you are not allowed to reply to this post.