Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. ikarus
  2. Coscienza
  3. 21 Gennaio 2019
Ciao a tutti

vorrei avere la vostra opinione riguardo una situazione che sto vivendo ultimamente circa il raggiungimento di un determinato obiettivo.
Vi è mai capitato di voler raggiungere un obiettivo e di incontrare lungo la strada ostacoli su ostacoli? Appena risolvo un problema, subito dopo se ne ripresenta un altro.

Non riesco a capire se ho delle restistenze interne oppure se quella determinata meta non è quello che la mia anima vuole...

Come ci si comporta in questi casi?
La domanda ovviamente è anche per Niccolò visto che ha più esperienza agli altri.

Grazie
Risposta accettata Pending Moderation
Ikarus
se non è sincronicità questa... ascolta, se non l'hai ancora fatto, l'insegnamento che Niccolò ha postato per ultimo,


Obiettivi e livelli di coscienza.
Namasté
Cinzia
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 1
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao Ikarus e grazie Cinzia!

Ikarus, io ti consiglierei di fermarti un attimo con questo atto di manifestazione, prenditi una pausa di riflessione, tanto insistere non serve.

Ciò che la tua Anima vuole veramente lo puoi riconoscere da quello che io definisco "entusiasmo del cuore".
E' una calda e avvolgente sensazione di gioia, libera da preoccupazioni e aspettative.
Desideri una cosa, ma non sei assillato dal "bisogno" di quella cosa, non senti che senza quella cosa sarai infelice.
I "problemi" si trasformano in sfide che ti aiutano a crescere,e rapidamente comprendi che il punto è proprio crescere, vivere e fare esperienza, non tanto ottenere quella cosa che desideri.
Quando raggiungi questa speciale alchimia del cuore, il desiderio è maturo per manifestarsi e nutrirti veramente. Oppure si manifesterà qualcosa di completamente diverso, ma per te non farà differenza perchè ora sei in uno stato aperto e ricettivo ai veri desideri dell'Anima.

La resistenza interna invece la puoi riconoscere da vari fattori, fatti alcune domande:
- ti stai focalizzando ancora sulla mancanza di quella cosa che desideri?
- pensi che potrai essere felice solo se ottieni quella cosa?
- il livello della tua autostima dipende dal manifestare quel desiderio?
queste sono alcune delle tipiche resistenze

E infine, ricordati che noi manifestiamo ciò che siamo, no ciò che vogliamo. Ciò che sei, la storia che racconti, il personaggio che vesti, manifesta una vita che è esattamente in risonanza con le sue credenze.

Qui trovi qualche spunto al riguardo: https://accademiainfinita.it/video/1057-per-cambiare-la-tua-vita-cambia-la-storia-che-racconti

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Niccolò Angeli
  2. circa 7 mesi fa
  3. #650
è possibile, ce li abbiamo in tanti :)
allora cerca di limitare i danni cominciando a cambiare le tue definizioni interne, trova un modo di interpretare come opportunità e sfide quelli che ora definisci problemi e ostacoli. Tutti questi processi sono descritti in dettaglio nel corso sull'Arte della Creazione Consapevole. Rilasciare la resistenza e cambiare le convinzioni/definizioni sono la strada più efficace per migliorare un processo di manifestazione.
Ma sii comunque consapevole che la paura di perdere denaro è un osso duro... che io sappia non esistono soluzioni magiche, l'unica via rapidissima e risolutiva che mi è capitato di percorrere è quella di affidarsi completamente, totalmente al Divino e lasciare che faccia tutto lui, ma richiede un alto grado di fiducia e soprattutto la capacità di accettare qualsiasi cosa succeda, fosse anche un terremoto.
Questa però... è la scorciatoia per il Risveglio.
  1. ikarus
  2. circa 7 mesi fa
  3. #651
"Ma sii comunque consapevole che la paura di perdere denaro è un osso duro... che io sappia non esistono soluzioni magiche, l'unica via rapidissima e risolutiva che mi è capitato di percorrere è quella di affidarsi completamente, totalmente al Divino e lasciare che faccia tutto lui..."

Si, Niccolò credo che tu abbia centrato il punto...ho la sensazione che sia proprio quella la paura.
Mah...sto provando con Ho'oponopono...Che ne dici?
  1. Niccolò Angeli
  2. circa 7 mesi fa
  3. #652
Va benissimo, qualsiasi tecnica che sia in risonanza con te va bene. La cosa più importante è creare una buona relazione personale con il Divino, comunicare con lui/lei quotidianamente, affidargli le proprie resistenze, stare nella gratitudine, nutrire la fiducia etc... specialmente nei momenti di sofferenza!
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 2
Risposta accettata Pending Moderation
Niccolò...si dice che per risolvere un problema si può chiedere al proprio Sé superiore che ha la risposta giusta...
Va bene affidarsi completamente al Divino, ma se io volessi 'interrogare' direttamente il Sé superiore e a capirne la risposta...come cavolo si fa?
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 3
Risposta accettata Pending Moderation
Il modo più semplice è ascoltare le emozioni.
Quando devi scegliere tra due cose, il Sé Superiore ti indicherà sempre la scelta migliore con un senso di sincero entusiasmo.
Può anche esserci un po' di paura, ma la vibrazione dominante è l'entusiasmo.
La scelta indicata dal Sè Superiore può anche apparentemente essere completamente fuori luogo rispetto a quella che avrebbe fatto la mente.
Ad un livello un po' più superficiale l'insegnamento è: "segui sempre l'emozione che ti fa sentire meglio". Ma fermarsi a questo livello può risultare in confusione talvolta (appunto perchè la scelta corretta può anche stimolare un po' di paura).

Un altro concetto molto importante è quello di "sentiero della minor resistenza": https://accademiainfinita.it/blog/12-coscienza/77-il-sentiero-della-minor-resistenza

Tra le meditazioni guidate: https://accademiainfinita.it/meditazioni-guidate/635-meditazione-guidata-la-scelta-come-scegliere-intutivamente

Tutto ciò è largamente approfondito nel corso l'Arte della Creazione Consapevole, ti consiglierei di dargli un'occhiata perchè lì ho elaborato con meditazioni e esercizi tutti questi concetti.

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. ikarus
  2. circa 7 mesi fa
  3. #659
Ok...quello che hai scritto vale anche quando non si tratta di scegliere tra due cose, ma piuttosto un problema di cui non hai la più pallida di come risolverlo?
  1. Niccolò Angeli
  2. circa 7 mesi fa
  3. #660
In questo caso dovresti magari cominciare a contemplare diverse possibilità e sentire come ti senti rispetto a ciascuna di esse. Molto raramente il Sé Superiore ti darà una risposta netta se non gli dai diverse opzioni su cui costruire, lui di solito ha bisogno che nel tuo spazio di coscienza ci siano già delle possibilità di scelta che stai contemplando, se non come fa a indicarti la via?
Un altra modalità è quella di fare una domanda molto chiara rispetto al problema, mentre si è in meditazione, e poi dedicare almeno una mezza giornata a vagare in un luogo, in stato il più possibile di connessione, osservando i segni che si ricevono, le sincronicità che si presentano.
  1. ikarus
  2. circa 7 mesi fa
  3. #661
" Molto raramente il Sé Superiore ti darà una risposta netta se non gli dai diverse opzioni su cui costruire..."

Ah...credevo che il Sé Superiore avesse già una risposta netta a prescindere dalle diverse opzioni...
Mi sbagliavo allora?
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 4
  • Pagina :
  • 1


There are no replies made for this post yet.
However, you are not allowed to reply to this post.