Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. Raffovolpe123
  2. Coscienza
  3. 14 Luglio 2018
Salve sono di Napoli ed è da febbraio che pratico meditazione steso nel letto ascoltando dagli auricolari musiche da YouTube ,”fai da te” ,10 giorni fa inconsapevolmente ho avuto una sorta di shock in quanto ho svegliato la kundalini andando molto in profondità con me stesso e non essendo preparato spiritualmente,fisicamente e soprattutto mentalmente ( avendo diversi traumi e vergogne soprattutto dovute alla mia sessualità che non avevo ancora superato) nei giorni successivi ho avuto insonnia pesante tanto che sono dovuto andare al pronto soccorso.Ero in stato cadaverico perché non riuscivo a dormire e avevo ripetutamente pensieri di morte che poi ho superato.
I miei mi hanno portato dal neurologo che mi ha prescritto dei farmaci per l’insonnia che dovrò assumere ancora per alcuni giorni ,purtroppo io sento perennemente un fastidio all’osso sacro e ciò non mi fa star bene e dormire ,mi rivolgo a lei per sapere se magari conoscete qualche persona a Napoli alla quale potermi rivolgere o magari lei possa dispensarmi qualche consiglio per vivere più serenamente tuttociò.
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao,
non conosco nessuno a Napoli, magari qualcuno che ci legge può darti maggiori info. Posso però darti qualche dritta.

Intanto descrivi meglio cosa hai provato fisicamente, perchè pensi di aver svegliato Kundalini? Non è così facile svegliare in modo dirompente questa energia, lo dico anche per chi ci legge, perchè non si spaventino... non basta fare qualche meditazione, è di solito necessario un lavoro molto molto intenso oppure pratiche avanzate con l'energia sessuale.
E' vero che può accadere talvolta in modo spontaneo, ma è raro. Quindi descrivi nei dettagli l'esperienza che hai avuto fisicamente così che possiamo capire meglio.

Detto questo, l'insonnia e i pensieri di morte possono essere certamente associati a un risveglio spirituale spontaneo, così come la sensazione persistente all'osso sacro (io a suo tempo ebbi dolore alla base della colonna vertebrale per oltre 1 anno, facevo anche fatica a stare seduto).

Ti consiglierei di cominciare a fare meditazione con un gruppo nella tua zona, e anche di cominciare a ricevere qualche trattamento energetico (va benissimo il Reiki o altro, comincia con cose leggere se non ne hai mai ricevuti, anche lo Yoga è una buona idea). Se cerchi su internet sono certo che troverai qualche gruppo o centro olistico dove puoi chiedere consiglio in modo più specifico.
E' molto importante che in questa fase tu cominci ad espandere gradualmente la tua energia e consapevolezza, anche se capisco che è per te un momento di disagio si tratta anche probabilmente di una fase preziosa di risveglio che se trattata nel modo giusto potrà condurti a un grande balzo evolutivo.
Non hai idea di quanta gente ci sia imbottita di farmaci e psicofarmaci (e a suo tempo... nei manicomi) solo perchè hanno avuto un risveglio spirituale ma non l'hanno riconosciuto. Tanti medici e persino psicologi purtroppo sono ancora ignoranti di queste cose, quindi dovrai cercare tra quegli operatori che invece sanno di cosa si tratta.

Prendi pure i farmaci se ciò ti aiuta a dormire, ma non smettere di meditare e sforzati un po' di contattare quel dolore nell'osso sacro, impara a comunicare con esso e apriti a ciò che vuole comunicarti, c'è informazione preziosa lì che desidera fiorire.

Ti consiglio anche una meditazione che può aiutarti fare questo: https://accademiainfinita.it/meditazioni-guidate/494-meditazione-guidata-guarigione-fisica

abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 1
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao,sono un'insegnante di yoga con un un'esperienza quasi ventennale.Non perché io sia chissachi,ma queste situazioni le conosco e sono stata messa in guardia fin dall'inizio su quelli che potevano essere i rischi di un risveglio forzato o comunque sia prematuro della kundalini.Ti dico un po' di cose che spero possano aiutarti.Il percorso del risveglio della kundalini e' un perscorso delicatissimo.Noi occidentali siamo un po' presuntuosi e non abbiamo rispetto di queste cose.Considera che ci sono problemi (proprio per questo motivo) anche quando le persone studiano con degli insegnanti che non spiegano certi aspetti o non sono preparati, figurati quello che succede quando uno lo fa da solo.Le tappe nello yoga o per il risveglio della kundalini sono queste :
Una grande purezza interiore
la purificazione ,il rafforzamento dei canali energetici e di tutta la struttura psichichica tramite una preparazione adeguata (quando si risvegliano certe energie è come se facessi passare la corrente per dei "cavi elettrici" , se il cablaggio non è quello giusto
gli effetti possono essere nefasti!)
la conoscenza di certi principi spirituali (attenzione , queste conoscenze sono state date non per seguire un percorso egoistico di potere , ma per potersi armonizzare con la creazione e seguire e comprendere il fine ultimo della nostra evoluzione)-
Spero di esserti stata di aiuto
P.s
Se hai bisogno di un trattamento energetico per riarmonizzare la situazione scrivimi




.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Niccolò Angeli
  2. circa 2 anni fa
  3. #419
Grazie Gauri per l'aiuto che offri.
P.S.
se vuoi puoi conversare privatamente con le persone o farti scrivere o inviare loro la tua mail anche usando i messaggi privati del forum, a cui si accede cliccando sul nome utente della persona. Lasciare la mail in chiaro nei post non è il massimo, ora sarai preda degli spammer!!! :-D
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 2
Risposta accettata Pending Moderation
Niccolò sento un fastidio,solletico all’altezza dell’osso sacro e aumenta dandomi uno stato di angoscia ed ansia quando vengono pensieri negativi involontariamente.
Al momento del risveglio ho avuto una sorta di shock ,non riuscendomi a muovere
.guari ti sto contattando sulla email ma non mi rispondi. Che mi consigli ,come posso magari riequilibrare il tutto.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 3
Risposta accettata Pending Moderation
Al momento del risveglio ho avuto una sorta di shock ,non riuscendomi a muovere

Può essere solo la paralisi del sonno (cerca il termine su google), non preoccuparti, è un fenomeno diffuso anche quando si hanno esperienze di risveglio.
Per il resto ti rimando ai consigli che ti avevo dato in precedenza.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 4
Risposta accettata Pending Moderation
Salve sono di Napoli ed è da febbraio che pratico meditazione steso nel letto ascoltando dagli auricolari musiche da YouTube ,”fai da te” ,10 giorni fa inconsapevolmente ho avuto una sorta di shock in quanto ho svegliato la kundalini andando molto in profondità con me stesso e non essendo preparato spiritualmente,fisicamente e soprattutto mentalmente ( avendo diversi traumi e vergogne soprattutto dovute alla mia sessualità che non avevo ancora superato) nei giorni successivi ho avuto insonnia pesante tanto che sono dovuto andare al pronto soccorso.Ero in stato cadaverico perché non riuscivo a dormire e avevo ripetutamente pensieri di morte che poi ho superato.
I miei mi hanno portato dal neurologo che mi ha prescritto dei farmaci per l’insonnia che dovrò assumere ancora per alcuni giorni ,purtroppo io sento perennemente un fastidio all’osso sacro e ciò non mi fa star bene e dormire ,mi rivolgo a lei per sapere se magari conoscete qualche persona a Napoli alla quale potermi rivolgere o magari lei possa dispensarmi qualche consiglio per vivere più serenamente tuttociò.

contattami io ho avuto un'esperienza simile quest'anno . spero tu stia meglio.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 5
Risposta accettata Pending Moderation
Salve mi sono accorta che il mio problema e'un blocco dei chakra o comunque dell'energia che si irradia da loro, sento di nn avere energie sono sempre stanca, voglio restare sempre in casa, ho poca voglia di stare con gli altri, ma x me e'un problema, sono una cantante e devo affrontare certe situazioni che mi generano paura, non ho piu' desiderio sessuale, dolori e gonfiore all'addome e fiato corto, sono sempre distratta e riesco a seguire con attenzione x nn piu'di pochi minuti. Ho cercato tra le meditazioni e ho scoperto quella del risveglio della Kundalini, ma ho timore di fare guai senza una guida che mi faccia affrontare e mi spieghi anche gli effetti "collaterali" di questa pratica, quante volte farla e come prepararsi ad essa,.,; e' gia'piu'di 1 sett. che pratico la med. :RISVEGLIO voce e suono, e sento le energie tornarmi. Vorrei affrontare questa x stare meglio e rinascere con piu energia positiva! Cosa mi consigli di fare? Rispondimi presto.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Niccolò Angeli
  2. circa 1 anno fa
  3. #697
Ciao,
Se intendi la meditazione "Chakra Dhyana", è sconsigliata soprattutto a chi ha problemi al sistema nervoso o problemi psichici. La maggior parte delle persone non riscontra effetti collaterali, se effettuata come noi al proponiamo.
Se però ti spaventa è meglio no farla, perchè la paura stessa tenderà a creare effetti dissonanti.
Ti consiglierei anche di portare particolare attenzione alla dieta, per il recupero dell'energia fisica. Mangia molta frutta e verdura , e bevi molta acqua. Ti consiglierei anche assolutamente di assumere magnesio ogni giorno la mattina, è di grande sostegno per il corpo fisico.



  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 6
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao a tutti, anche io penso di aver risvegliato l’energia Kundalini inconsapevolmente da qualche anno con dei suoni binaurali e mi sta creando dei problemi. Avete qualche consiglio da darmi?
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 7
Risposta accettata Pending Moderation
Buongiorno a tutti.
Sto leggendo delle cose che non coincidono con le mie conoscenze .
Io sono solo una praticante ,ho seguito per 4 anni un gruppo qui a Verona dove vivo di Sahaja yoga, Dove insegnano in modo semplice e spontanea come risvegliare il proprio corpo pulire chakra e canali e far emergere la Kundalini che non è altro che un’energia dormiente , abbiamo tutti nell’osso sacro .
Già dal primo incontro ,chi è mentalmente aperto e predisposto riesce a sentire questa vibrazione sulle mani e la brezza fresca intorno.
Niente di traumatico e terrificante , anzi la definirei più che altro una sensazione di gioia .
Lavorando poi su se stessi si trovano dei blocchi nei chakra Che vanno rinfrescati o illuminati a seconda delle problematiche.
Certo si scoprono degli ancoraggi molto profondi e si possono lavorare per superare ma questo non comporta ( pensiero mio personale dalla mia esperienza fatta ) disagi come quelli descritti sopra, al massimo si percepisce un grande calore attorno al chakra colpito oppure gran desiderio di piangere quando si sciolgono i nodi .
Adesso non vado più agli incontri perché pratico normalmente tutti i giorni le mie pulizie di chakra e canali e prima di andare a dormire una breve meditazione di cinque minuti aiuta il mio sonno e mi fa alzare rinvigorita alla mattina .
Io sono certa di aver risvegliato l’energia Kundalini , mi sono documentata anche da altre fonti per capire se è questa la sensazione che si prova quando si risveglia cioè questa brezza fresca che fuoriesce dalle fontanelle sopra la testa .
Per me nulla di drammatico nulla di sconvolgente anzi una bellissima sensazione di leggerezza una gioia mai provata che a volte sfocia anche nelle lacrime ma calda come un abbraccio confortante.
Ora mi rimetto a voi e alle vostre conoscenze , ditemi solo sulla buona o sulla cattiva strada ?
Grazie per le risposte ?
Paola
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 8
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao,
grazie di condividere la tua esperienza!

Il risveglio energetico (che sia Kundalini o altro) è qualcosa di estremamente personale, può benissimo essere un'esperienza dolce e gioiosa, ma anche traumatica.
Alcuni elementi fondamentali sono la gravità dei blocchi che l'energia incontra nel risalire (più i blocchi sono tosti più è dolorosa la fase di scioglimento) e anche il tipo di lavoro che si fa per risvegliare le energie dormienti.
A questo si aggiungono le convinzioni personali della persona, la quale se interpreta con ansia i segnali energetici non fa che aggravare i sintomi poco piacevoli.

Per quanto riguarda nello specifico Kundalini, ci sono molte testimonianze di praticanti esperti che hanno avuto effetti piuttosto potenti, una bella raccolta di testimonianze la trovi in "Stalking the Wild Pendulum" di Itzhak Bentov, un libro prezioso che consiglio a tutti (purtroppo si trova solo in inglese, io l'ho preso su Amazon).

Nel libro Itzhac Bentov ha raccolto i casi più gravi e da una spiegazione fisiologica di cosa sia il risveglio di Kundalini (secondo lui legato a un certo movimento elettrico all'interno del cervello, che segue la figura dell'homunculus... di qui l'apparire dei sintomi in sequenza in specifiche parti del corpo).
In molte di queste testimonianze di solito i sintomi iniziano nel piede o pollice del piede sinistro, come crampi o formicolio. I sintomi poi risalgono lungo la gamba sinistra fino all'anca, per poi continuare lungo la spina dorsale fino alla testa. Nei casi più intensi possono verificarsi temporanea paralisi o perdita di sensibilità degli arti, sensazioni di dolore o bruciore in certe aree del corpo (dove vi sono blocchi energetici) mal di testa, temporanea degenerazione del nervo ottico con conseguenti complicazioni visive. A volte si verifica anche perdita della memoria. I sintomi psicologici invece sono simili a quelli della schizofrenia, si possono avere allucinazioni, perdita della memoria, confusione, depressione etc.


Ci tengo a precisare che questi sono solo i casi gravi, che tutti i sintomi sono sempre temporanei (anche se alcuni sintomi più lievi possono durare anni), e che nella stragrande maggioranza dei casi Kundalini si sveglia in modo dolce esattamente come è successo a te. Inoltre, i sintomi possono essere anche molto diversi o riguardare solo la colonna vertebrali, così come possono essere percepiti più a livello psicologico che fisico.

Personalmente ho avuto dolore all'osso sacro (lo stesso tipo di dolore che si prova quando si ha una frattura) per alcuni anni. Avevo difficoltà a stare seduto, ma le radiografie dicevano che non c'era nulla di rotto. Poi il dolore si è spostato lungo la colonna, un po' sopra l'ombelico, ed è rimasto lì un altro po' dando meno fastidio. Infine è sparito del tutto. A livello psicologico le crisi depressive e gli attacchi di confusione non sono mancati, ma questi possono anche essere stati provocati da molte altre cose che avevo bisogno di guarire.

A mio parere non esiste veramente una soluzione a tutto questo: alcuni meditanti molto esperti vivono risvegli di Kundalini estremamente dirompenti, altri lo vivono in modo dolce e progressivo. Anche chi non pratica meditazione, può vivere sintomi molto forti di risveglio energetico... e in quel caso se andrà dal medico ci sta che gli vengano prescritti antidolorifici e psicofarmaci!

Quindi il mio consiglio è... ascoltatevi. Se avete paura dell'energia che si muove in voi, rallentate il lavoro, affidatevi a un maestro, condividete le vostre esperienze. Evitate di fare troppe congetture su ciò che sta succedendo nel corpo: immaginare e autosuggestionarvi con gli scenari peggiori non farà che peggiorare le cose. Evitate anche di fare lavori spirituali intensi o pratiche magiche senza il supporto di un esperto... e soprattutto andateci piano se sentite che il vostro sistema nervoso non è in buona salute (ad esempio se avete problemi fisici, se soffrite spesso di ansia o di nervi).

Detto ciò, talvolta è inevitabile vivere un risveglio energetico anche forte, non dipende dal lavoro che si fa ma è una richiesta dell'Anima... è una''puntamento che ci siamo dati. Se ciò dovesse accadere, restate nella fiducia, usate pratiche di rilassamento e possibilmente passate del tempo nella natura, meglio ancora se in un cerchio di persone amiche con cui potete condividere.

Abbraccio
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 9
Risposta accettata Pending Moderation
Ognuno di noi ha avuto il suo risveglio ed ha le sue visioni /percezioni. trovo agghiacciante che tanti spirituali giudichino il risveglio degli altri confrontandolo con il proprio .
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 10
Risposta accettata Pending Moderation
Salve , io sinceramente fino a oggi non sapevo neanche che cos’è la Kundalini ma oggi per caso mi ci sono imbattuta e leggendo gli effetti mi ci ritrovo molto , ma non sono sicura . Io ho fatto uso si cannabis fino a 6 mesi fa e crescita personale, meditazione ecc ma in maniera autonoma da un po’ di tempo mi sento molto più stana del normale e ora le dico i miei sintomi:
Il primo è stato avere belle scosse in tutto il corpo e poi a livello della testa
Poi a iniziato ad addormentarmi e testa compresa
Nel ultimo mese le cose sono peggiorate
Insonnia , pensieri di morte , depressione , apatia quasi totale , dolore alle ossa ma dentro come se il midollo mi facesse male , malditesta quasi costante , poi o brevi brevissimi momenti di euforia il mio aspetto fisico è peggiorato ciò sembra che da un giorno al altro io sia invecchiata di 10 anni il mio colorito e giallastro sembro ammalata , perennemente stanca , senza forze , e ora faccio fatica a respirare, premetto che io soffro del morbo di cronh da 13 anni nel 2009 ho avuto in epatite fulminante che miracolosamente si è risolta da sola senza bisogno di un trapianto e sono anche bipolare ma non prendo farmaci ??mi sembra che non ci sia altro , 4 mesi fa e deceduto mio padre e questo mi ha fatto molto molto male sogno morti in continuazione, faccio sogni strani ciò sogno nel sogno oppure sogno qualcosa che ho già sognato e nel sogno sono consapevole di averlo già sognato e quindi so come comportarmi . Ora sono stata dal medico ma non si spiegano tutte sti sintomi detto tutto ciò secondo voi o bisogno di un medico di un prete ? o di chi perché è da molto che va avanti questa cosa è né sono davvero stanca e vorrei riuscire a sistemare a stare meglio. Cosa ne pensa e mi consiglia ...grazie mille anticipatamente
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 11
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao, mi chiamo Antonella e sono di Napoli. Leggo soltanto adesso il tuo post.
Spero tu abbia trovato qualcuno che possa aiutarti. Altrimenti contattami, posso suggerirti la mia insegnante di yoga (un angelo caduto dal cielo) o la mia psicoterapeuta.
Un saluto
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 12
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao a tutti,

e soprattutto ciao Raffo...come va adesso? sono contento di essermi imbattuto in questa discussione anche se è leggermente datata. Vedo che su internet c'è sempre più gente che scrive di questo tipo di fenomeni... facebook è pieno di gruppi di autoaiuto o di discussione etc... ti sono solidale perchè a me è iniziato tutto nel 2015/2016 così dal nulla diciamo....anche se tra un pò quando inizierai a razionalizzare (cosa difficile perchè parliamo di qualcosa fuori dal comune) ti accorgerai che già nella tua vita c'erano dei segnali che mostravano una tendenza verso ciò che "va oltre"..oppure una persona già compassionevole oppure non propriamente nella materia...almeno non ti immagino uno pieno di tatuaggi (non sto attaccando i tatuati ma capisci l'esempio) o che va a prostitute!! almeno a me è successo così...pensandoci avevo già letto della kundalini in precedenza durante la mia ricerca personale di soluzioni ai problemi della mia vita e uno di conseguenza inizia ad interfacciarsi all'esoterismo e/o discipline non ordinarie diciamo.... tuttavia pur sapendo che molti altri sono nella nostra condizione questo non cambia più di tanto le cose... ci siamo dentro e come ne usciamo?? combattere contro la kundalini?? chiedere a dio di aiutarci stoppando la kundalini e/o il pranotthana (fai una piccola ricerca su tutto ciò) che non sono nient'altro che un aspetto o manifestazioni di dio stesso?? sono domande che mi pongo ormai da anni...per i sintomi ti capisco...alcune cose andranno a migliorare altre rimangono nel tempo come sta succedendo a me anche se in forma più lieve o diversa...probabilmente o anzi è così... io sto opponendo una fortissima resistenza inconscia perchè ho letteralmente paura di ciò che sta succedendo e penso sia normale perchè un bel giorno inizi a stare male...inizi ad avere problemi di digestione...ti senti contorcere...perdi il controllo di parti del corpo...ti senti disconnesso....nel mio caso (come in un caso che leggevo sù) libido pari allo zero fino ad arrivare alla non produzione di sperma (non riesci nemmeno a masturbarti)..blocco a livello dell'osso sacro ed movimenti continui all'interno del sistema nervoso in tutto il corpo...specialmente gambe, braccia, addome...con spinte allo stomaco e all'intestino....non so se hai passato la fase del crack alle articolazioni...specialmente dietro il collo o alla mascella... comunque ritengo che ancora non si è nella fase vera e propria della kundalini ma nella fase dei movimenti di prana, il quale si raccoglie in alcuni punti e si sposta attraverso altri... per pulire il corpo e i canali?? forse sì e si ritiene che questo lavoro intervenga proprio sui corpi sottili...infatti Igor Kufayev (maestro etc.. uno che ci è passato..vai su youtube e vedi i suoi video) dice che i sintomi cerco che si sentono nel corpo ma in realtà la kundalini esiste ed opera ad un livello eterico...sottile... la questione della mancanza di libido (io sono diventato quasi impotente quando prima ero un cavallo da battaglia... ma non un maniaco) dovrebbe essere collegata al fatto che l'energia sessuale viene dirottata verso altri lidi...almeno nel mio caso penso sia proprio così...e penso anche negli altri...io posso dire di sentire letteralmente una chiusura a livello dei canali interni e del blocco dell'energia a livello del sacro...rimane lì e non scende più nei testicoli e non da più forza al pene...ovviamente per un ragazzo giovane e apparentemente prestante è una tragedia immane...un vero e proprio titanic interiore.....io ho avuto ultimamente qualche rapporto con una tipa (dopo anni di zero assoluto) che ovviamente ha percepito una mancanza di potenza e di convinzione e si è dileguata ovviamente...è devastante.... quindi a livello della vita funzionale di tutti giorni possiamo dire che sia devastante... a me ha avuto anche impatto sul lavoro (adesso mi ritrovo a fare il cameriere dopo una laurea in economia tutta in inglese, altre lingue ed esperienze all'estero etc..un sacco di sacrifici miei e della mia famiglia.) quando ero una mente abbastanza brillante, positivo, entusiasta, pieno di energia e di voglia di fare...la cosa ovviamente ti rende stanco, afflitto, confuso e a tratti strano e difficilmente funzionante nel sociale e nel quotidiano..insicuro....e poi..chi è preparato per una cosa del genere?? nessuno...soprattutto nel mondo occidentale...quindi l'esperienza non può essere che questa anche se alcuni raccontano, soprattutto sui libri, di sentire una gioia immensa..pieni di luce, rinnovati oppure sentono talenti speciali etc..nel mio caso nulla di tutto ciò almeno fino ad ora..(anche se sento alcune emozioni in maniera più decisa, maggiore distacco verso le cose e le persone..). adesso senza proseguire oltre...le soluzioni cui chiedevi....ritengo che non ci sia una soluzione universale perchè nello stato in cui siamo vorremmo tornare allo stadio precedente (hai sentito qualcosa rompersi all'interno e vorresti tornare prima di questa rottura..giusto??')....quando eravamo pieni di vita ed energia....dove non ti faceva male nulla che mangiassi e quando non ti ponevi il minimo dubbio sulla sessualità etc...(hai avuto dubbi sul tuo orientamento sessuale?) è possibile ritornare a quello stadio?? ormai ne dubito se dobbiamo essere realistici...la via più pertinente ed ovvia secondo molti e molte fonti (maestri, psicologi transpersonali o della spiritualità, ricercatori, testi sacri) è quella di arrendersi... il famoso "surrender" che trovi in giro.... ma anche ciò è difficile....capacitarsene è un'impresa titanica..soprattutto accettare lo stadio di rinuncia e di disfunzionalità alla vita sociale del pianeta terra soprattutto dell'area in cui viviamo (occidente capitalista) (fossimo nati in india avremmo trovato qualcuno molto prima con cui affrontare la cosa...)...ecco cosa ti posso dire dopo questi cinque anni:
1) avere un pò di pazienza con sè stessi...non è colpa tua e diciamo che non te la sei andata a cercare...gli audio che hai stavi sentendo erano per calmarti e togliere la "sfiga"...
2) cercare cmq di uscire un pò e di non perdere i contatti almeno con gli amici più stretti...anche se bisogna essere forti e non sputtanare ai quattro venti un'esperienza molto intima che altri non sono in grado di capire...almeno al momento...
3) lanciarsi in attività creative...pittura...musica...arte..scrittura...non ti fanno pensare e danno sfogo alle forze inconsce che spingono ancor di più quando si aprono i chakra inferiori...muladhara etc...
4) attività fisica se possibile....ma non a livello estremo dove uno utilizza integratori etc.. come puoi ben sentire ci sono molti alimenti che adesso ti fanno male;
5) leggere libri come quelli di Sannella, Bentov, Grof e altri (scrivimi in privato per una lista più completa) senza identificarsi nella maniera più assoluto nelle storie o nei casi che vengono raccontati...perchè quelle storie hanno similitudini con la tua ma non sono la tua storia..potresti sentirti peggio leggendo di gente che ha iniziato a venirne fuori dopo 20 anni...
6) chi puoi contattare? la psicologia transpersonale si sta sta affacciando sempre di più a questo tipo di fenomeni anche perchè i pazienti che chiedono aiuto per questo tipo di casi sono sempre di più quindi o si aggiornano o si aggiornano...in Italia hai la scuola di Pierluigi Lattuada, Claudio Maddaloni (con cui ho personalmente fatto alcune sedute), Claudio Calcina, Loretta Illumniati... ma non ce ne sono molti direi. si può fare anche una chiacchiera su skype anche se l'incontro personale è da preferirsi secondo me (ci vogliono soldi lo so..ecco perchè mi sono messo a fare il cameriere..con le mance che prendo prenoto le sedute quando possibile)...poi c'è Hariar Gunter Leone che ne sa un sacco....ma più che uno psicologo è un maestro spirituale...(senza pompare oltre il dovuto la definizione di maestro che è oggi iperinflazionata...tutti maestri...anche qui uno deve sentirlo)..Devi utilizzare l'intuito e il suggerimento del cuore e sceglierne uno ed andare avanti...poi dai un'occhiata a questi link..
- http://www.spiritualemergencenetwork.org/
- http://integraltranspersonallife.com/emergenze-spirituali-international-spiritual-emergence-network/

Mi fermo qui concludendo che mi sembra che Niccolò anche ne sappia qualcosa ma siccome è la prima volta che mi imbatto su questo sito e non ho escluso quindi l'interfacciarsi con lui che purtroppo non conosco...e non volevo fare pubblicità alcuna ad altri ma solo esprimere la mia opinione e consigliando gente che ritengono preparata...ma senza illudersi che abbiano la bacchetta magica perchè diciamocelo...vorremmo qualcuno che ci mettesse le mani addosso e bloccasse tutto per farci tornare ad uno stadio di serenità e normalità...tre o quattro sedute e via (già provato anche questo)...... infine...il punto sta secondo me nel sbloccare i punti in cui l'energia è bloccata per farla rifluire in maniera diciamo normale...e sembra che si possa farlo...però la paura (fottuta) blocca tutto...e bisogna lavorare su questo principalmente....
spero di sentire buone notizie almeno da te...fammi sapere...
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 13
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Rispondi per primo!