Forum

Discutiamo insieme su tutto ciò che è "nuova" saggezza.
  1. Silvia
  2. Coscienza
  3. 19 Giugno 2018
Ciao Niccolò, ho letto il tuo ultimo articolo sul sogno lucido e ti vorrei chiedere un parere.. Premetto che da sempre ho un attività onirica notevole :) Mi ricordo anche 2-3 sogni al mattino. Molto vividi,con colori odori sensazioni che sembrano reali. Stanotte mi sono svegliata all' improvviso perchè ho sentito il suono del campanello di casa. Mi sono spaventata , ho pensato in quel momento che fosse la polizia.. Ho aspettato e non sentendo più suonare ho capito che non era reale. Mi è già successo non molto tempo fa.. È un esperienza davvero strana perchè è un suono che percepisco come esterno e reale ,,non facente parte di un sogno. Tanti anni fa poco dopo la morte di mio padre, mi era successa una cosa simile, sentii lo squillo del telefono, Risposi. Era la voce di mio padre che mi disse che era sempre con me.
Silvia
Risposta accettata Pending Moderation
È un esperienza davvero strana perchè è un suono che percepisco come esterno e reale ,,non facente parte di un sogno.

Ciao, di solito accade quando ci si trova con il corpo astrale focalizzati nell'ambiente fisico, invece che proiettati in un ambiente di sogno. In questo caso la percezione dei sensi fisici e quella dei sensi astrali si confonde facilmente, infatti uno dei principali ostacoli quando ci si esercita sull'uscita dal corpo è proprio accorgersi che si è fuori dal corpo, perchè la percezione può essere quasi identica a quella che si ha quando si è ancora dentro il corpo.
Mi è accaduto moltissime volte di cercare di uscire dal corpo, senza accorgermi che ero già fuori...

Se espandi questo tipo di percezione a metà tra il fisico e il non fisico potrai sperimentare ogni genere di stranezze, non spaventarti, ma resta rilassata anche se senti ad esempio una presenza sul letto, qualcosa che ti tocca la testa, passi nella stanza etc. Io sentivo spesso un cane che mi leccava i piedi, ed era assolutamente identica alla percezione reale.
La paura è ciò che più di tutti ci impedisce di aprirci veramente a questo genere di esperienze, quindi io consiglio sempre di esercitarsi al rilassamento e all'osservazione immobile in tutte quelle situazioni che di solito ci farebbero reagire in modo scoordinato.
Se ad esempio si ha paura dei ragni, esercitarsi a osservare il ragno senza reagire, fino a poterlo prendere in mano e osservarlo camminare su di noi senza battere ciglio (cominciare con i ragni piccoli!).
Questo tipo di atteggiamento sobrio poi si ripete automaticamente anche nello stato di percezione non fisica permettendoci di espandere l'esperienza invece di interromperla bruscamente.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Silvia
  2. circa 2 anni fa
  3. #403
Interessante l'esercizio con il ragno,lo attuerò Comunque di solito non mi spavento,ma in questo caso ho creduto avessero suonato il campanello realmente ed essendo notte ho pensato fosse successo qualcosa...
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 1
Risposta accettata Pending Moderation
Ciao,
con l'occasione di questo post, vorrei raccontare quello che mi è successo per molto anni prima di dormire:
il suono meraviglioso di un'orchestra, specialmente quando (raramente) mi capitava di addormentarmi nel pomeriggio. Ancora oggi la musica, e non la musica che ascolto abitualmente, mi accompagna di tanto in tanto prima di addormentarmi. Ma l'esperienza a cui non ho mai saputo dare un nome era questa : i sensi erano tutti mescolati. Sentivo con gli occhi, vedevo con le orecchie, parlavo con il tatto, e così via. Oggi credo siano state esperienze di tipo astrale. Oppure appena addormentata sono in una condizione che non è la mia condizione, eppure lo è, è reale, ma scompare appena apro gli occhi. Non so spiegarlo bene.
COMMENTA QUESTA RISPOSTA
Usa i commenti solo per testi brevi. I commenti NON sono anonimi.
  1. Niccolò Angeli
  2. circa 2 anni fa
  3. #404
Si, bellissimo, l'ho sperimentato, musiche meravigliose... questo tipo di percezioni mi ricorda sempre quanto la nostra percezione da svegli sia meno di un granello di ciò che possiamo percepire, vi sono interi universi di esperienza che ci aspettano oltre i sensi normali. Grazie
  1. più di un mese fa
  2. Coscienza
  3. # 2
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Rispondi per primo!