Come riconoscere i falsi maestri e l"ego spirituale"

L'abbondanza di guide e maestri in questo tempo è impressionante. Ce n'è veramente per tutti i gusti... e alcuni possono portare più confusione che chiarezza. Vediamo insieme come riconoscere il cosiddetto "ego spirituale" e quei maestri che è meglio perdere che trovare.

Penso che l'abbondanza di guide, grandi e piccole, sia un segno positivo dei nostri tempi. Siamo un'umanità variopinta ed è bello che ognuno abbia la possibilità di incontrare lo Spirito nella modalità più utile per lui. Ma quando c'è grande quantità, si sa, bisogna imparare a distinguere meglio il falso dal vero.

Nella mia esperienza i maestri dai quali è bene stare lontani sono coloro che sono affetti da "ego spirituale".

In questo articolo non parlo dei "facilitatori" (tra i quali potrei elencarmi anche io), ossia coloro che si sentono pronti a trasmettere ai loro fratelli e sorelle quando hanno appreso fino ad ora sulla Via dello Spirito. Siamo milioni: operatori olistici, counselors, scrittori, artisti, insegnanti... cadiamo ancora nelle trappole dell'ego, portiamo il nostro bagaglio come tutti e certo non ci definiamo Guide né tanto meno Maestri, ma abbiamo qualcosa da donare e lo facciamo con gioia.

No, qui parlo di coloro che guidano ampi gruppi di persone, che portano insegnamenti sostanziosi (canalizzati o meno): persone dotate di grande carisma che hanno l'abilità di muovere ampie quantità di energia ed influenzare la mente e il cuore di quanti li seguono.

Non ho rancore per quelli che ho riconosciuto come falsi maestri, semplicemente mi limito a distaccarmi da loro e a focalizzarmi  su insegnamenti che fanno maggiormente cantare il mio cuore. Queste persone sono sempre sul palcoscenico, ricevono tutto il meglio e tutto il peggio di chi li segue, sono spesso oggetto di esaltazione tanto quanto di diffamazione, e la quantità di energia che canalizzano è davvero impressionante.
Per questo motivo non mi stupisco quando ne riconosco uno un pò "fulminato", o affetto da una certa dose di ego spirituale.

Quando vivi esperienze straordinarie e diventi guida e punto di riferimento per altri che pendono dalle tue labbra, è facile che l'ego, in mancanza di una profonda e sincera umiltà, si gonfi e interferisca con la purezza del messaggio che porti.

L'"ego spirituale" è una trappola assai raffinata perchè usa il linguaggio dello Spirito e si nasconde dietro il paravento della saggezza. Quando una guida è affetta da ego spirituale è molto difficile farle comprendere il suo stato, sia perchè può essere uno stato intermittente, sia perchè la guida si sente già completamente libera dall'ego, e pensa che siano gli altri a proiettarle addosso le loro resistenze. Tutto quello che puoi fare in questi casi, è sganciarti dalla guida e seguire quello che ti indica il tuo cuore.


Ecco alcuni indizi per comprendere quando una guida è affetta da "ego spirituale":

  1. La guida ci tiene continuamente a precisare che è "il maestro", o "la guida", e  che devi portarle rispetto.
    Una vera guida non ha bisogno di fare questa precisazione, perchè chi la segue la considera tale naturalmente, in virtù della sua emanazione.

  2. La guida ti parla molto spesso delle sue "straordinarie esperienze".
    Una vera guida non parla molto delle sue esperienze, e se lo fa le riporta come esperienze che sono anche alla tua portata. Lo spazio di una vera guida è sempre quello dell'ascolto e non dell'autoincensamento.

  3. La guida ti indica "come" dovresti vivere un'esperienza o quali percezioni dovresti avere.
    Una vera guida sa che l'esperienza è sempre soggettiva ed è abbastanza umile da capire che tu potresti vivere qualcosa che lei non ha mai ancora vissuto.

  4. La guida parla male delle altre guide.
    Una vera guida sa che quando parla male di qualcosa non fa altro che proiettare quell'energia negativa su di sè, quindi preferisce sempre parlare bene di ciò che considera utile ed evitare di parlare di ciò che considera inutile, oppure ne parla in modo neutro, senza accanimento.

  5. La guida predica bene e pratica male.
    Quando una guida non è esempio vivente degli insegnamenti che porta è solo qualcuno che ripete quanto ha letto sui libri... anche se è vero che un vero Maestro può talvolta apparentemente razzolare male solo per scatenare lo scandalo dei discepoli e permettere loro di vedere meglio il proprio ego!.

Potrei naturalmente elencare altri elementi, ma non voglio compilare una lista precisa, in quando poi l'unico modo per capire veramente se una guida fa al caso nostro è ascoltare il proprio cuore.

Quando la guida è genuina per noi, il nostro cuore canta e gioisce in ogni momento. E' come ritrovare il padre e la madre che abbiamo sempre sognato... e anche quando la guida è un pò severa, sentiamo la dolce carezza che porta con sè.


E' importante avere un rapporto cristallino con la guida.

Se non capiamo qualcosa dei suoi insegnamenti, dobbiamo chiedere; così come se dice qualcosa che ci fa innervosire o ci lascia dubbiosi, dobbiamo esprimere le nostre sensazioni.

Una guida è uno specchio di potenza immane: è un partner, un fratello, una sorella, una madre, un padre e un figlio messi insieme. Se avete dei "non detti" verso quella che al momento è per voi una guida, cercate di affrontarli al più presto, o esploderanno nei modi più impensati (ve lo dico per esperienza!).

Lo so... talvolta non è facile. La guida è sempre carismatica, affabulatoria ed energeticamente molto forte. Talvolta ci spaventa contraddirla, o l'idea di farla arrabbiare. Ci sentiamo manipolati ma non abbiamo il coraggio di dirlo apertamente.

Tuttavia anche queste esperienze possono essere utilizzate positivamente.

Ricordate che il rapporto con la guida (anche quando si tratta di un falso maestro) riflette sempre il nostro rapporto con il potere. Infatti sei hai un ottimo rapporto con il tuo potere personale, anche di fronte a un falso maestro non dovresti avere problemi a dirgli pacatamente come la pensi e poi continuare per la tua strada.

Quindi, anche se hai incontrato falsi maestri e pensi che ti abbiano manipolato, sappi che, benchè falsi, erano sempre maestri. Maestri che ti hanno indicato il tuo rapporto con il potere e con lo Spirito, perchè tu potessi comprenderlo meglio e renderlo più armonico. Non è necessario arrabbiarsi con i falsi maestri, basta riconoscere la loro funzione e poi lasciarli andare.


Un vero Maestro deve insegnare gratis !?

osho rolls royceHo sentito tante volte questa affermazione negli ambienti spirituali. Non so ormai quante volte ho sentito criticare Osho per le sue 93 Rolls Royce... e mi fa sorridere pensare che questo era proprio l'effetto che voleva ottenere!

Poichè il nostro rapporto con l'energia denaro è a dir poco conflittuale, è abbastanza normale che si tenda a far coincidere lo Spirito con qualcosa che dovrebbe essere "gratis". Ma attenzione, perchè così facendo si mette sul tavolo anche la convinzione che le risorse siano limitate, che non si ha accesso all'abbondanza, e che per questo motivo gli insegnamenti spirituali dovrebbero essere gratuiti.

"Gesù non chiedeva nulla in cambio dei suoi insegnamenti" mi hanno detto parecchie volte. Beh... in realtà Gesù ti chiedeva "soltanto" di lasciare andare tutto quello che stavi facendo e seguirlo per il resto della tua vita!
Sono sicuro che qualsiasi maestro oggi, se tu gli offrissi la tua vita in cambio, ti insegnerebbe gratis tutto quello che sa. Ma oggi quanto siamo disposti ad offrire per un insegnamento spirituale?

Di informazione gratuita ce n'è a tonnellate: vi accediamo in un secondo su internet, la fagocitiamo e molto spesso poi la dimentichiamo. Quando per la stessa informazioni dobbiamo pagare... ecco che la trattiamo con più cura.

Questo tema mi ha preso la mano... e l'ho sviluppato estesamente nell'articolo Un vero Maestro deve insegnare gratis !?

Imparate dunque ad usare il cuore per riconoscere quello che per voi è un vero maestro. E se risulta che avete seguito per anni un falso maestro, non arrabbiatevi con lui, ma lasciatelo andare in pace trattenendo quello che vi ha insegnato sul vostro rapporto con il potere. E' inutile e controproducente denigrare quelli che per voi sono stati falsi maestri, ma è molto utile e piacevole elogiare quelli che avete percepito come veri maestri.

Niccolò Angeli
Autore: Niccolò Angeli
Sono un divulgatore a cavallo tra spiritualità, scienza, arte e… tutto ciò che definiamo "Dio". Amo semplificare e rendere accessibili quei principi esoterici che un tempo erano riservati a pochi eletti. Per me… spiritualità è la vita stessa, è comprendere le leggi universali che regolano la Natura, non solo con la razionalità, ma anche... leggi tutto.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

  1. Commenti (0)

  2. Aggiungi il tuo

Commenti (0)

Valutato 0/5 con 0 voti
Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento
Per discutere in modo approfondito visita il forum

  1. Stai postando come ospite. Registrati o .
0 Caratteri
Allegati (0 / 3)
Share Your Location