Ecco alcuni concetti chiave trasmessi da Bashar rispetto alla manifestazione della realtà che desideriamo. Bashar ci spiega il ruolo dell'entusiasmo, e come cambiare le nostre credenze rispetto alla realtà. Ci parla anche di altri concetti di fisica spirituale: tempo, multi-dimensionalità, vite parallele, e altro ancora.

Continua da: Bashar: alcuni concetti chiave (2 di 3)

Seguire il tuo entusiasmo! trovare il tuo scopo nella vita.

Agisci grazie all'entusiasmo! L'entusiasmo è causato da una risonanza con il tuo Alto Sé. L'entusiasmo è il segno che l'attività che stai contemplando è allineata col tuo Sé Superiore, ed è proprio questo allineamento che causa entusiasmo. Questo ti porta naturalmente a ciò che "devi" fare - ciò che il tuo spirito spera che il tuo libero arbitrio ti porterà a fare. Questo è il tuo "scopo".
Quindi questo è il modo effettivo più semplice e senza sforzo per trovare lo scopo della tua vita.

Dal punto di vista meccanico, "l'entusiasmo" è uno stato superiore di eccitazione risonante che avviene quando i Pensieri + le Intenzioni della tua dimensione fisica sono nettamente allineate con i Pensieri + le Intenzioni del tuo Sé Superiore.

Così l'entusiasmo serve da bussola - per farti sapere quando sei sulla strada giusta - quando stai facendo o contemplando esattamente quello che il tuo più alto Sé amerebbe farti fare.

Seguici per un'ispirazione quotidiana

Ricevi i nostri ultimi articoli, aggiornamenti e offerte. Niente spam, promesso!

Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Quando segui il tuo entusiasmo, e fai quello che ti piace, significa che:

1. Questa attività è "te" (davvero allineata con il tuo spirito)
2. Perchè è "te", questa attivtà è facile per te
3. Perchè è "te", l'universo ti supporterà (anche finanziariamente) affinchè tu continui a farlo, in modi sempre più espansi.

Seguire il tuo entusiasmo è seguire il "segnale" che il tuo Alto Sé ti sta dando per condurti nel modo più DIRETTO possibile a ciò che "spera" il tuo libero arbitrio sceglierà di fare, che è lo stessa cosa dello scopo della tua vita. Il punto da afferrare è questo:

Anche se seguire il tuo entusiasmo vuol dire fare qualcosa di apparentemente triviale o superficiale, fallo e basta!

Perchè andare verso questa meta apparentemente banale, potrebbe condurti a incontrare qualcuno, o scoprire qualcosa, che è proprio "perfetto"per stimolare l'obiettivo della tua vita.

"Seguire il proprio Entusiasmo - con INTEGRITA'"

Se hai qualcosa da offrire, nella realtà che stai creando, ci sono persone pronte a riceverlo.
Se qualcuno ha una canzone da cantare, c'è un pubblico che la deve ascoltare, in quella realtà.

Paura o ansia è entusiasmo con un giudizio negativo proiettato su di esso. Rimuovi il giudizio negativo, e ottieni l'entusiasmo.


Avere fiducia nei tuoi tempi

Noi, come nostri Sé superiori (coscienza collettiva) creiamo davvero la nostra esperienza del tempo. Il nostro Sé Superiore esiste al di fuori dello spazio e del tempo. Proietta porzioni di se stesso in ologrammi specifici di tempo/spazio (matrici spazio temporali) di cui noi facciamo esperienza nelle incarnazioni. Quindi dal punto di vista di ogni incarnazione, il tempo esiste, c'è il passato, il presente e il futuro.
Ma dal punto di vista del Sé superiore, il tempo non esiste. Sta succedendo tutto ADESSO. In un grande eterno ADESSO. Quindi tieni in mente che è il nostro Sé Superiore che crea il tempo reale che noi viviamo in modo lineare.

Quando vogliamo fare intensamente qualcosa adesso, ed è facilmente fattibile, non c'è problema. Lo facciamo e basta.
Ma quando vogliamo fare intensamente qualcosa adesso e NON è possibile farlo AL MOMENTO, allora ci troviamo ad un bivio critico:

Possiamo scegliere di interpretare questo come "Non sto ottenendo ciò che voglio"
Oppure, possiamo scegliere di interpretarlo come "Io riesco sempre ad ottenere ciò che voglio. Se non è disponibile adesso, allora ci deve essere una buona ragione"

La scelta che facciamo ne determina l'esito, visto che la scelta è l'equivalente di una CREDENZA, e quindi poi facciamo esperienza dell'esito allineato con quella credenza.

Se scegli di interpretare la situazione come "Non sto ottenendo ciò che voglio" allora sicuramente continuerai a non ottenere ciò che vuoi.

Ma l'alternativa è questa:
"Io ottengo sempre ciò che voglio", "Io ottengo sempre ciò che voglio. Se adesso non è disponibile, allora c'è una buona ragione per questo."

Vedi, a volte il nostro Sé Superiore "arrangia" i tempi in modo che non riusciamo subito ad ottenere quello che vogliamo perché vuole che prima accumuliamo certe esperienze, certe capacità, certe rivalutazioni, certe connessioni con altre persone, certe consapevolezze - PRIMA! Così quando finalmente arriviamo a fare esperienza di quello che vogliamo, lo apprezzeremo e ne godremo ad un livello molto più profondo.

Quindi quando vuoi qualcosa che non è immediatamente disponibile, ABBI FIDUCIA NEI TUOI TEMPI. Non credere "non ottengo ciò che voglio"

Ma ricorda a te stesso:"Ottengo sempre ciò che voglio, se non è disponibile adesso, allora il mio Sé superiore desidera che io faccia qualche altra esperienza prima così che quando arrivo a ciò che voglio, ne godrò ancora di più. Sarò in grado di apprezzarlo da una base più ricca e e profonda."


Sincronicita' positive

Quando "segui il tuo entusiasmo" sul momento, ogni "momento presente", conduce alle "Sincronicità Positive" - le cose si risolvono magicamente in modi deliziosi e sorprendentemente piacevoli. Quando ignori il tuo entusiasmo, e vieni invece guidato da paure e preoccupazioni, questo ti conduce alle "Sincronicità Negative" - eventi stressanti - proprio le cose che vorresti evitare.

Le "Sincronicità Positive" sono il verificarsi di eventi che riflettono perfettamente le tue preferenze e e i tuoi desideri.
Le "Sincronicità negative" sono il verificarsi di eventi che riflettono perfettamente le tue paure e i tuoi dubbi.


Ogni credenza e' equamente valida

Qualunque sia la tua credenza, l'universo la supporterà e la validerà attraendo circostanze, situazioni, opportunità e persone nella tua vita che rafforzeranno quella "versione" di realtà.


Come cambiare facilmente le tue convinzioni.

Quando facciamo esperienza di una realtà indesiderata, dobbiamo ritornare sui nostri passi e chiederci "Quali sono le convinzioni che hanno creato questa realtà?" Una volta trovata la credenza che generato l'esito indesiderato, possiamo decidere e scegliere quella che preferiamo, quale convinzione vorremo SOSTITUIRE a quella precedente.

Quindi, adottiamo questa nuova convinzione. Ma qui c'è un "tranello". Spesso le persone ritornano indietro alla vecchia convinzione. Perchè?
Di solito perchè hanno una sensazione profonda che in qualche modo, quella vecchia sia più solida, più reale di quella nuova.

Come possiamo "radicare" maggiormente la nuova convinzione? Il fattore critico è questo:

Abituarsi all'idea che

  • Non esiste nessuna realtà, eccetto quella che tu stesso definisci (in accordo alle tue credenze)
  • Non esiste nessuna realtà di base che è "più reale" delle altre.
  • Non esiste nessuna "realtà di base" attraverso la quale puoi giudicare quanto è reale la tua nuova credenza.
  • La vera realtà è che non c'è nessuna "realtà intrinseca".
  • Esistono solo le realtà generate da ogni convinzione (le quali sono tutte equamente valide, ugualmente reali)

Abituarsi all'idea che:

  • Non esiste nessuna definizione di realtà che è più reale o valida di qualunque altra.

E' come iniziare un dipinto: E' una tela vuota con infinite possibilità.
"Vuota" perché non esiste assolutamente alcuna realtà intrinseca! "Possibilità infinite" perché la realtà può essere QUALUNQUE COSA tu definisca, in accordo al tuo sistema di credenze.

Quando questo concetto si radica davvero; quando davvero arrivi a comprendere che non esiste nessuna realtà "più reale", allora non avrai più quella persistente sensazione che la vecchia credenza sia più reale di quella nuova. In questo modo non sentirai più quel profondo bisogno di ritornare al tuo vecchio sistema di credenze perché lo trovi in qualche modo più rappresentativo del "mondo reale".

Allora puoi facilmente accettare ed adottare qualcunque definizione di realtà sia più allineata con il "te" che preferisci, e quindi più allineata con la "realtà" che preferisci sperimentare.

E se ancora ti ritrovi a tornare indietro, allora semplicemente siediti e spendi più tempo a contemplare questi concetti:

  • Non esiste nessuna realtà di base che è più reale di ogni altra realtà.
  • Esistono solo le realtà generate da diversi sistemi di credenze.
  • Tutti i sistemi di credenze sono equamente validi ed equamente reali.

Quindi realizzando che il tuo nuovo sistema di credenze è valido e reale quanto quello vecchio, scegli semplicemente di adottare quello che preferisci.

  • Il presente non e' il risultato del passato.
  • Il presente e' il risultato del presente.

La creazione avviene solo nel PRESENTE.

Il PRESENTE è il risultato nel presente di ciò credi sia più vero per te adesso.

La continuità da un momento presente all'altro è considerata "normale", ma è davvero opzionale: Se sperimenti un cambiamento improvviso di credenze, allora sperimenterai un improvviso cambiamento nella tua realtà di adesso.
Il PRESENTE è il risultato nel presente di ciò credi sia più vero per te adesso.

Il passato non ha assolutamente alcun effetto sul presente - ma solo se tu lo credi possibile.

Cambiando il tuo presente (grazie al cambiamento delle tue credenze correnti), ti muovi verso una differente realtà parallela e quella realtà parallela hai il suo proprio "fururo" e "passato". Detto in altro modo, quando trasmuti il tuo presente stai trasmutando anche il tuo passato e il tuo futuro.
Cioè vai verso un ologramma totalmente diverso che contiene il suo "passato" in accordo col suo "presente", e anche il suo "futuro" in accordo col suo "presente".

Tu crei il tuo passato e il tuo futuro dal tuo qui e ora.

La continuità è un'illusione, proprio come la continuità nei film è un'illusione, visto che si tratta di 24 immagini al secondo separate. Quindi, la continuità è opzionale. Il passato conduce progressivamente al presente, ma non causa il presente. E proprio come un film può passare improvvisamente da una scena ad una completamente diversa, puoi farlo anche tu, dato che la continuità non è necessaria.

Solo il presente è reale. Quindi solo il presente può creare il presente.

Se insisti a credere che il presente è il risultato del passato, allora (adesso) stai trascinando il passato nel presente, e lo stai proiettando (adesso) in modo che abbia un effetto sul presente. nota che anche questo trascinare il passato nel presente sta succedendo SOLAMENTE adesso.
E' come trascinarsi un'ancora, invece di lasciarla semplicemente andare e vivere liberamente nel presente.
Liberati dal passato! Vivi gioiosamente nel presente!


Come la paura puo' servire

Paura significa che uno scenario che non vuoi veramente che accada, e' molto probabile che lo faccia!

Quindi la paura segnala che stai credendo in una realtà che non preferisci. La paura è utile come "indicatore", come "allarme" che segnala :"Cavolo, sto credendo in una realtà che non è per niente allineata con il mio Essere!"

Quando prendi consapevolezza di questo, puoi scegliere di cambiare le tue convinzioni in modo tale che quello scenario spaventoso non si presenti più nella tua realtà.

  1. Mettiti in contatto con la credenza che è la causa di questa paura.
  2. Chiediti:"Cosa dovrei credere per arrivare a sentire questa paura?"
  3. Ammetti a te stesso la credenza corrente. "Possiedila". (non puoi trasfromare ciò che non possiedi veramente)
  4. Chiediti:" Quale convinzione vorrei SOSTITUIRE con questa?"
  5. Una volta deciso qual'è la tua nuova convinzione, accettala. Adottala. Respirarala.
    Abbi fede del fatto che questa nuova credenza è adesso attiva e funzionante nel tuo Essere. (Non c'è bisogno di liberarsi dalla vecchia, devi solo sostituirla con quella nuova)
  • Entra nell'atteggiamento mentale di questa nuova credenza.
  • Entra nello stato emozionale di questa nuova credenza.
  • Entra nel linguaggio corporeo e nelle Azioni di questa nuova credenza.

L'unicita' di ogni incarnazione

Ogni Spirito estende porzioni di se stesso nel tempo e nello spazio di ogni specifica incarnazione. Proprio come come molte dita si estendono dalla stessa unica mano, ci sono molte incarnazioni in molti punti nello spazio e nel tempo, tutti emanati dallo stesso Spirito.
Dal punto di vista del tuo Spirito (che è fuori dallo spazio e dal tempo) tutte queste incarnazioni (passate, presenti, future) stanno succedendo simultaneamente ADESSO. Anche se il tuo Spirito ha molte incarnazioni, ognuna è una versione unica di te che in tutta l'eternità non si verificherà più. Quindi dai il massimo del tuo Essere! Questa è la realizzazione del tuo scopo!


Abbondanza

Abbondanza è l'abilità di fare ciò che hai bisogno di fare, quando hai bisogno di farlo.

Il denaro è solo uno dei molti validi strumenti per raggiungere questa abbondanza. E non è sempre lo strumento più diretto, per fare quello che hai bisogno di fare quando hai bisogno di farlo.


Societa' unificata

L'unità sociale non viene dal conformismo. L'unità può solo derivare dal garantire uguaglianza e validità alla infinita diversità di ogni individuo. L'universo è infinitamente vario.
Ogni essere hai i suoi mezzi per esplorare l'idea di creazione infinita, e ogni mezzo è valido allo stesso modo.
Quando una società incoraggia l'espressione unica di ogni individuo, è allora che diventa forte e più unificata.

Quando garantisci uguaglianza e validità a tutti, stai garantendo uguaglianza e validità a tutti gli aspetti della Creazione e come di riflesso, l'intera Creazione supporta te in ogni cosa che fai!


Giudizio e preferenza

Tutte le volte che giudichi qualcosa, focalizzi l'attenzione su di esso, scambi energie con esso, e diventi quella vibrazione.
Quindi automaticamente diventi ciò che stai disapprovando. Invece preferenza non è giudizio.
Preferenza è esercitare la tua abilità di discernere cosa è veramente "te", cosa ti entusiasma, e quindi fare scelte allineate con il "reale" te.
Preferire una cosa non vuol dire criticare ciò che non preferisci.

Tu diventi qualcunque cosa di cui tu faccia attenzione. Assegnare qualcunque significato ad una cosa - sia positivo che negativo - vuol dire invitare nella tua vita quella stessa cosa.
Essere neutrali - non assegnargli nessun significato - è la modalità per non attrarre quella realtà nella tua vita.

"E' terribile!" => Stai attraendo quella realtà.
"E' meraviglioso! => Stai attraendo quella realtà.
"Mi sento neutrale su questo" => Non stai attraendo quella realtà.

Smetti di sabotare te stesso, perchè tu sei tutto ciò che hai per lavorare in accordo con l'universo. Tu sei la rappresentazione, nel tuo specifico modo, dell'Infinito. Se annulli questo, o una parte di questo, allora non permetti a te stesso di funzionare come un essere integro capace di usare le informazioni che arrivano a te tramite gli altri, in modo costruttivo.


Amore, senso di colpa e odio

Amore è comprendere il merito di ogni cosa. Il senso di colpa è credere nella propria completa assenza di merito.
Quindi, il senso di colpa è l'opposto dell'Amore. L'odio non è l'opposto dell' amore.
Odio è Amore processato attraverso il giudizio. Odio è l'opposto polarizzato dell'amore, ma sotto intende sempre una questione di merito.


Co-creare un 'esperienza

Ogni esperienza condivisa da due o più persone è il risultato dell'accordo di tutte le persone coinvolte per co-creare quella esperienza.
Anche il conflitto può accadere solo se entrambi le parti concordano di essere in conflitto. Puoi solo avere esperienza di ciò che risuona con le vibrazioni che stai scegliendo di incarnare in questo momento. Se credi di avere bisogno di essere protetto, allora stai attraendo nella tua realtà proprio ciò da cui credi di dover essere protetto. Se non c'è guerra nella tua vibrazione, è impossibile che tu ne faccia esperienza. Puoi solo fare esperienza di ciò che hai già accettato di sperimentare, a qualche livello.


Personalita'

Proprio come un prisma scompone la luce unificata nei suoi colori componenti, la personalità funziona come un prisma, separando l'energia olistica dello Spirito in tre componenti:

Spirito => prisma della personalità:

  1. Credenze
  2. Emozioni
  3. Schemi di pensiero e azione

bashar tabella2


Tempo

Esiste solo un momento in tutta la creazione - l'eterno presente. Il "tempo" è solo un illusione creata dalla consapevolezza.

Analogia:

In un proiettore cinematografico, i fotogrammi individuali sono mostrati in rapida sequenza, un fotogramma alla volta. Questa rapida sequenza continua di fotogrammi IMMOBILI crea l'ILLUSIONE del flusso del tempo. Ma in realtà, TUTTI i fotogrammi usati esistono simultaneamente.

C'è l'illusione del tempo solo quando il proiettore del film mostra quei fotogrammi - un fotogramma alla volta - in rapida successione continua. Eppure tutti quei fotogrammi esistono simultaneamente. Infatti il proiezionista può tirare fuori la bobina del film, stendere la pellicola sul pavimento e vedere tutti i fotogrammi allo stesso momento.

In modo simile, la nostra consapevolezza proietta immobili fotogrammi individuali di realtà in una velocissima sequenza continua.
Bashar dice che lo facciamo BILIONI di volte al secondo - così da creare l'ILLUSIONE del flusso di tempo continuo. Tutti questi immobili fotogrammi di realtà non contengono assolutamente NESSUN MOVIMENTO di per se stessi!
Si tratta di fotografie congelate, perfettamente immobili. Eppure mettendoli in sequenza ad un ritmo veloce, abbiamo l'ILLUSIONE del tempo che passa.

La nostra consapevolezza terrestre funziona come un proiettore, che vede questi immobili fotogrammi solo in una rapida sequenza continua.
Il nostro alto Sé funziona come il proiezionista, che può svolgere la bobina e vedere tutti i fotogrammi simultaneamente.

Il nostro alto Sé funziona in una eterna zona di presente senza tempo.

Quindi, tutto il tempo è davvero ADESSO. Le tue vite passate stanno succedendo proprio adesso. Le tue vite future stanno succedendo proprio adesso. Tutti i periodi del tempo stanno co-esistendo proprio adesso.
Il concetto di "reincarnazione" è meno accurato di "incarnazioni multiple simultanee".

La continuità è un'illusione.

Normalmente, i fotogrammi di realtà che vediamo in rapida sequenza sono in correlazione e simili tra loro. Da qui l'illusione di continuità.

La continuità è un'illusione visto che nessuno è obbligato ad andare da un fotogramma ad uno che è quasi uguale a quello prima (il "normale" flusso temporale). E' possibile saltare su un fotogramma totalmente differente in questo universo infinito. E questo è ciò a cui si riferisce il "viaggio nel tempo".

Non ci sono paradossi nel viaggio nel tempo. Il classico paradosso del viaggio del tempo, non è realmente un paradosso. Questo dichiara:
Se viaggi nel tempo di tuo nonno e lo uccidi prima che lui abbia figli, allora tuo padre non potrebbe essere nato. Se quindi tu non sei mai nato, come puoi tornare indietro nel tempo ad uccidere tuo nonno?

Soluzione:
C'è un numero infinito di linee temporali, tutte co-esitenti simultaneamente (tracce parallele ma distinte o correnti temporali).
Ogni volta che viaggi nel tempo in senso classico, verso il passato o il futuro, stai saltando su una DIFFERENTE linea temporale, non quella in cui tu hai vissuto. Quindi ciò che fai in quella linea temporale costituisce parte della storia di QUELLA linea temporale, non avviene nessun cambiamento nella tua originale linea temporale. Questa DIFFERENTE linea temporale può apparire praticamente identica al tuo stesso passato o futuro, ma è infatti una linea temporale completamente diversa.
Quindi, non c'è paradosso.


Definizioni interessanti

Ansia = Ansia è l'energia dell'entusiasmo, filtrato attraverso la credenza in qualcosa che non desideri o non preferisci

Dubbio = Il dubbio non è una mancanza di fiducia. E' fiducia totale in una realtà indesiderata.
Non hai bisogno di sviluppare la fiducia, visto che credi sempre al 100% in qualcosa.
devi solo focalizzare la tua fiducia in una realtà che invece desideri.

Entusiasmo = Entusiasmo è l'energia che nasce quando sei in risonanza col tuo Alto Se.
E' il segnale che il tuo Alto Sé (che onora sempre il tuo libero arbitrio) ti incoraggia a muovere verso una particolare direzione.
L'entusiasmo quindi può essere usato come la bussola per trovare la direzione che il tuo Sé Superiore spera che tu seguirai.
Se segui con insistenza il tuo entusiasmo, arriverai a realizzare lo scopo della tua vita.

Fallimento = Fallimento è abbandonare il tuo Intento. Finché continuerai a non abbandonare il tuo intento, non si verificherà alcun fallimento.

Paura = Paura è una reazione emozionale al credere in una realtà che proprio non preferisci
Puoi usare la paura a tuo vantaggio:
1. Possederla completamente e renderti conto della sua presenza.
2. Chiedendoti " A cosa dovrei credere per avere questa paura?"
3. Appena scopri quella convinzione, puoi sostituirla con quella opposta, fino a che la paura non si dissolve velocemente.

Perdono = Il perdono non è un azione. E' smettere di incolpare qualcuno per qualcosa.
Dato che incolpare richiede energia, e il perdono è la cessazione dell'atto di incolpare,
perdonare è davvero più facile che incolpare continuamente. Quindi sii pigro. Perdona!

Speranza = Speranza implica dubbio. Suggerisce che sei attaccato alla credenza che ci sia una forte possibilità che tu non riesca ad ottenere ciò che vuoi.

Integrità = Integrità è il risultato automatico di sentire e sapere che sei parte del tutto. Visto che l'universo è olografico, ogni parte contiene il tutto.
Tutto e tutti sono te! Quando qualcuno capisce questo profondamente, allora automaticamente tratta gli altri con la stessa considerazione e rispetto con cui vorrebbe essere trattato.

Negativo = Ciò che separa e polarizza

Positivo = Ciò che unifica, integra e crea unità.

Fiducia = La fiducia è la stessa cosa di "credenza".
Hai sempre totalmente fiducia in qualcosa. Non c'è mai mancanza di fiducia.
Quindi l'unica questione rilevante è: DOVE stai mettendo la tua fiducia?
Di conseguenza "dubbio" non è una mancanza di fiducia, ma fiducia TOTALE in ciò che non preferisci.

Provare = Provare implica che stai tenendo aperta la porta al fallimento.
La parola provare presume che tu credi ci sia una grande possibilità di non raggiungere il tuo obiettivo.
Provare a fare qualcosa è totalmente diverso da FARE quel qualcosa.

Fonte: http://iasos.com/metaphys/bashar/

Accademia Infinita
Autore: Accademia Infinita

Accademia Infinita è una scuola online di spiritualità e crescita personale: creiamo corsi, meditazioni guidate, video, arte, articoli e tanta informazione alternativa su tutto ciò che riguarda il pianeta e gli esseri che lo abitano in questo tempo di grande cambiamento.
> Di più su di noi.


Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

  1. Commenti (0)

  2. Aggiungi il tuo

Commenti (0)

Valutato 0/5 con 0 voti
Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento
Per discutere in modo approfondito visita il forum

  1. Stai postando come ospite. Registrati o .
Allegati (0 / 3)
Share Your Location