L'Amore conosce tutte le soluzioni ai nostri problemi! AII' origine di ogni nostro problema karmico, familiare sistemico generazionale, relazionale o lavorativo c'è sempre lo stesso problema: la mancanza d'amore.

Anche in ogni malattia umana, che si origina sempre sul piano mentale/spirituale vi è questa ferita primaria! Non ci siamo sentiti amati e riconosciuti.

Capita molto spesso che in una famiglia d'origine il figlio faccia da genitore al proprio genitore, il figlio diventa più grande energeticamente di coloro che lo hanno messo al mondo e inizia a comportarsi come se i genitori fossero piccoli.

Seguici per un'ispirazione quotidiana

Ricevi i nostri ultimi articoli, aggiornamenti e offerte. Niente spam, promesso!

Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Questo atteggiamento inconscio si ripete di generazione in generazione incidendo negativamente sulla vita del figlio, che si accorgerà più tardi di non essersi mai permesso di essere piccolo e quindi di lasciarsi amare. Dietro tutto ciò c'è ancora una volta una ferita d'amore: questa ferita è una voce interiore che più o meno recita così:

"lo ho bisogno d'amore da parte tua, io sono tuo figlio, ma sento, percepisco e vedo che tu stai male e hai bisogno di aiuto. Io ti aiuto a stare bene, ti salverò dal tuo male così un giorno tu starai bene e forse inizierai ad amarmi!”

Accade la stessa cosa quando i genitori non sono stati per nulla presenti o quando sono morti prematuramente; il figlio si fa carico di tutto questo dolore o di questa mancanza, la porta con sé e di conseguenza non si permette mai di gioire della Vita ed amare veramente!

Ciò che fa più soffrire te, così come ognuno di noi, è la mancanza di questo amore incondizionato; ne abbiamo bisogno come dell'ossigeno. Alcune persone hanno sofferto così tanto per questa ferita che hanno chiuso la porta della loro disponibilità ad essere amati. Con il passare del tempo sono diventati chiusi, pessimisti, freddi, lontani dai rapporti per paura di soffrire ancora. Eppure all'interno di questa corazza gelida si nasconde un cuore caldo che palpita forte alla ricerca di riconoscimento e amore.

L'amore del figlio per il genitore, quello che lo spingerebbe addirittura a sacrificare sé stesso e la sua vita pur di salvarlo è un tipo di amore inconsapevole, cieco e immaturo che produce sempre sofferenza nel rapporto. Anche questo tipo di amore infantile ha bisogno di maturare e consapevolizzarsi nel tempo: il figlio deve svegliarsi da questo sonno della coscienza e smettere di pensare che sacrificando la sua vita per i suoi genitori un giorno sarà felice.

Questa presunta felicità non arriverà mai, pertanto dovrà abbandonare l'idea di dover fungere da genitore al suo papà e mamma. Dovrà accettare il suo destino, guardare con coraggio la sua ferita d'amore e tollerare la sofferenza dei suoi genitori abbandonando il tentativo di portargliela via e così guarirli. Dovrà necessariamente restituire ai suoi genitori il carico del loro destino e della loro vita, sgravandosi così dall'arduo compito di dover portare il peso di più vite contemporaneamente. E’ una restituzione sacra, carica di rispetto, amore e gratitudine.

Quando inizia questa restituzione attraverso l'amore guarirà la ferita di mancanza d'amore; e questa è in realtà una ferita generazionale che riguarda tutto il clan familiare: quindi chi decide di guarire da questa antica piaga aiuta tutto il clan familiare, l'intero albero genealogico!

Questo esempio di ferita tipico, che riguarda soprattutto i rapporti familiari è davvero esemplificativo di come l'Amore-Saggezza possa essere la causa e la soluzione di tutti i tuoi drammi. Questo vale anche nel terreno delle amicizie; se in qualche modo ti sei sentito tradito, ferito, umiliato, hai vissuto la stessa ferita d'amore. Per poter uscirne guarito devi dire la verità a quell'amico e poi lasciar andare questo evento traumatico applicando il perdono incondizionato.

Si tratta di un grande rilascio emozionale che ti fai come dono per poter lasciare andare il passato e vivere una nuova vita per poter evolvere e non rimare aggrappato alla sofferenza.

E' una grande liberazione poiché ti fa chiudere una porta di dolore e ti fa smettere di identificarti con la vittima proiettando il ruolo di carnefice su chi ti ha fatto del male; il perdono è un grande atto di amore incondizionato!

Possiamo quindi aiutarci considerevolmente aumentando l'amore verso noi stessi, proprio perché l'amore è il contrario della paura. Essa è un campanello d'allarme che, se portato alla luce, può aiutarci a vedere bene le parti di noi bisognose di amore, il pensiero che si cela dietro il comportamento dipendente è "piuttosto che vedere quel dolore che ho dentro e che altri mi hanno causato, preferisco avere relazioni superficiali o non averle affatto, così da non entrare in profondità in me stesso".

Scappare da un dolore è esattamente la maniera più efficace per ritrovarlo nella propria vita, così che chi è stato abbandonato tende ad abbandonare, chi è stato rifiutato tende a rifiutare e così via, causando tanto dolore proprio alle persone che più si amano. Questo meccanismo si ripeterà coattivamente fintanto che la persona non sceglierà con il proprio libero arbitrio di spezzare questa catena di dolore e creare una nuova vita.

A questo appunto serve tutto il lavoro sul bambino interiore ferito, che portiamo al nostro interno e che si esprime con delle parti frammentate di noi. Questi sono i nostri piccoli io che non sono cresciuti e che sono rimasti fermi in un tempo ormai passato in cui il bambino o la bambina che eravamo ha subito una ferita che ha il potere di sabotare il nostro presente.

Tocca a noi prendere per mano quel bambino e accoglierlo, farlo crescere con tutto l'amore possibile. Il regalo di questo lavoro sarà l'amore e la guarigione delle nostre ferite interiori e di conseguenza un miglior rapporto con noi stessi e la costruzione di relazioni profonde e vere.

Prova il videocorso Dal bambino ferito al bambino meraviglioso

grid bambino max 560

Questo videocorso creato da Massimo Racanicchi è incentrato sulla riscoperta del nostro bambino/a interiore. Una parte del nostro essere spesso dimenticata e non ascoltata ma che è di fondamentale importanza per vivere una vita piena di significato, gioia e libertà. La connessione con il nostro bambino/a è indispensabile per accedere a quel risveglio interiore che ci riporta al momento presente, al "Qui e Ora" e di conseguenza al Tutto, nella riscoperta del nostro vero Essere.

Massimo Racanicchi
Autore: Massimo Racanicchi
Dopo una formazione in ambito umanistico e psicologico, ho viaggiato per il mondo alla ricerca della mia verità personale, incontrando diversi sistemi di pensiero e scuole spirituali di consapevolezza, tra cui la tradizione Sufi, quella indiana, la scuola buddhista e gli insegnamenti della scuola "Spirali di Luce" di Fiamma e Tommy Peterson… leggi tutto.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

  1. Commenti (0)

  2. Aggiungi il tuo

Commenti (0)

Valutato 0/5 con 0 voti
Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento
Per discutere in modo approfondito visita il forum

  1. Stai postando come ospite. Registrati o .
Allegati (0 / 3)
Share Your Location