Nell’ultimo seminario dal vivo “La Luce che Io Sono”, che ho tenuto con il mio caro amico Massimo Racanicchi e altre 15 splendide Anime nella ventosa campagna Toscana, un tema è sorto più forte degli altri, in me e in molti di coloro con cui ho parlato in privato.

In questo strano cammino che è il viaggio dell’Anima verso casa, sempre più spesso ci sentiamo soli. Quando cominciamo a svegliarci davvero, questo mondo ancora in adorazione del Dio delle Apparenze ci appare sempre di più un luogo alieno.

Così, ci prende quel senso di solitudine, quello smarrimento nel cuore e nello stomaco… perché ciò che sentiamo di più vero e sincero non troviamo orecchie per condividerlo, e rimane spesso chiuso in noi. Allora due giorni di immersione profonda in uno spazio sacro e autentico diventano una straordinaria boccata d’aria, una bella carezza per i nostri cuori assetati di condivisione; ma poi ritorniamo nel mondo alieno, e la nostalgia si fa quasi subito sentire.

Le mille preoccupazioni, i mille pensieri quotidiani che appaiono così pesanti e privi di senso, ma che pure tornano a sommergerci; e come dopo un bellissimo sogno, quella sensazione di freschezza del nostro cuore comincia a sbiadire, se in quei due giorni di condivisione avevamo anche solo per un momento toccato la verità di noi stessi, quel ricordo si fa presto meno chiaro, o sembra svanito quasi del tutto.

Quante volte ho provato queste sensazioni negli ultimi 20 anni! E come sento vicini coloro che me le confidano. Quella del risveglio è spesso una strada solitaria, perché ci si sveglia in un mondo che sta per la maggior parte ancora dormendo; ma questo senso di solitudine non deve essere vissuto come una condanna.

L’unico modo che io conosca per tenere viva quella verità, quella sensazione di fresca espansione nel proprio cuore è dedicare ogni giorno almeno qualche minuto a ricordarsi chi siamo, a rinnovare il ricordo e la connessione che ci lega al nostro Spirito. Lo si fa meditando, ridendo, danzando, giocando come un bambino. Lo si fa in infiniti modi, basta dedicare quell’azione che si compie allo Spirito, dedicarla al nostro cuore e lasciare che esso si esprima attraverso di noi.

Oltre a ciò, è anche necessario fare spazio nella propria vita per tutti coloro che possono accompagnarci nel cammino. Se continuiamo a tenerci strette le cose vecchie, le vecchie relazioni, le “amicizie” che amicizie più non sono… è difficile che ci sia lo spazio in noi per nuovi incontri. Sentirsi soli va bene, ma bisogna volere veramente di incontrare coloro che vibrano al nostro livello perché l’incontro possa manifestarsi. Fare spazio dunque per la nostra vera famiglia dell’Anima, e decidersi a lasciare un po’ andare quelle tante cose del vecchio noi stessi che affollano soltanto le nostre stanze interiori senza donarci più vera gioia.

Il sogno che esce dal cassetto...

Personalmente ho vissuto un senso di solitudine così intenso nella mia vita, fin da bambino, che a poco a poco ho scoperto come la mia missione in questo mondo riguardasse anche far sentire gli altri meno soli.

Dal piccolo giardino di Accademia Infinita, un giardino virtuale nato apparentemente per caso da un sincero bisogno di condividere, ora sta sorgendo in me un nuovo desiderio.

Sogno da alcuni anni un luogo dove le persone possano sentirsi meno sole, dove si possano passare lunghi periodi di tempo a guarire e a guarirsi, a condividere e a riconoscersi negli occhi dello sconosciuto. Un luogo dove vi siano spazi sacri così puri e belli che basta sedervisi per sentirsi vicini alla propria Anima. Ho coltivato questo luogo per un po’ nella mia mente… immaginandone diversi dettagli: la grande sala per meditare, il piccolo biolago che alimenta l’orto e nel quale si può fare il bagno tra pesci e ranocchie, il bosco mistico dove sostare in silenzio su una pietra ricoperta di muschio color smeraldo, il laboratorio di alchimia, la grande piramide nel parco… e i tanti luoghi dove meditare, giocare, condividere e costruire.

Serve molto denaro per creare un luogo come questo, servono molte energie per inoltrarsi nella manifestazione di un sogno così ricco e bello… eppure, il mio cuore mi ripete sempre che se veramente imparo ad offrirmi sempre di più alla mia vera missione, questo luogo sarà il dono dello Spirito; se veramente mi getto ancora e ancora nell’abisso della bellezza, rinunciando a tutto ciò che mi rassicura ma che è solo figlio del Dio delle Apparenze, allora questo luogo verrà alla luce in modi che non sospetto.

Infatti, guarda caso, più mi abbandono al mio cuore, più incontri sincronici si verificano con persone che condividono un desiderio molto simile; in questo momento quella che sembrava una bella utopia fino a pochi anni fa si sta facendo lievemente più concreta… perché è certo che solo un gruppo di persone particolarmente pure può meritarsi di fare da guardiani ad un luogo simile.

Ora, lascio che la realtà intorno a me continui a vibrare, facendosi morbida, lascio respiro alla possibilità del miracolo senza schiacciarlo sotto aspettative pesanti, senza pensarlo troppo né desiderarlo in modo rigido.

Lascio spazio giorno per giorno alla mia missione di creare spazi di guarigione, che siano virtuali o che siano fisici, di seminare dal mio cuore il meglio che posso… e so che se continuo con coraggio a lasciarmi andare alla bellezza di questa grande vertigine che è L’Amore, tante cose potranno accadere.

A tutti voi che in questo momento che leggete queste parole e le sentite vibrare, che troppo spesso vi sentite soli nel cammino verso voi stessi, sappiate che questo luogo è dedicato a voi… per sostare qualche giorno, per ritrovare la famiglia dell’Anima, o magari… anche per vivere una vita tutta nuova.

Se lo desiderate, donatemi un pensiero, un pizzico di energia per questo sogno: avrò cura che vi ritorni centuplicata.

Benedizioni,

Niccolò


Belle Anime!

17 belle anime hanno giocato insieme dal 7 al 9 giugno 2019

Grazie a tutti voi che avete partecipato a “La Luce che Io Sono”, anime belle! Possiate sempre più spesso sentire il passo leggero della vostra Anima che sempre vi accompagna, e il richiamo d’amore del vostro Spirito che mai smette di amarvi. Possiate camminare verso la casa della Madre e del Padre sentendovi sempre meno soli, e sempre più parte del Tutto.


 

Immagine principale di Sarah Richter da Pixabay

Niccolò Angeli
Autore: Niccolò Angeli
Sono un divulgatore a cavallo tra spiritualità, scienza, arte e… tutto ciò che definiamo "Dio". Amo semplificare e rendere accessibili quei principi esoterici che un tempo erano riservati a pochi eletti. Per me… spiritualità è la vita stessa, è comprendere le leggi universali che regolano la Natura, non solo con la razionalità, ma anche... leggi tutto.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

  1. Commenti (8)

  2. Aggiungi il tuo

Commenti (8)

Valutato 0/5 con 0 voti
This comment was minimized by the moderator on the site

Ciao Niccolò, è vero, la solitudine si sente, io la gestisco connettendomi con la natura, sento gli alberi come amici, l'acqua mi abbraccia e purifica, il vento mi connette con il cosmo e quindi la solitudine si fa pienezza! Detto ciò volevo dirti che anch'io ho lo stesso desiderio di un luogo dove riossigenarsi e spero tanto che qualcuno...

Ciao Niccolò, è vero, la solitudine si sente, io la gestisco connettendomi con la natura, sento gli alberi come amici, l'acqua mi abbraccia e purifica, il vento mi connette con il cosmo e quindi la solitudine si fa pienezza! Detto ciò volevo dirti che anch'io ho lo stesso desiderio di un luogo dove riossigenarsi e spero tanto che qualcuno riesca a crearlo il prima possibile, dai... emettiamo tanti raggi luminosi... il cosmo non resta mai indifferente a chi chiede con il cuore! Un abbraccio di Luce!

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

Grazie sorella

This comment was minimized by the moderator on the site

Anche io ho sognato un posto simile, alcune settimane fa. Era un'area a pianta circolare, fatta a cerchi concentrici. La zona centrale era un bosco mistico, ed era pensata come luogo di raduno di tutti gli abitanti, luogo di connessione e di benvenuto a ospiti provenienti da ogni dimensione...

Grazie di aver condiviso questo tuo desiderio,...

Anche io ho sognato un posto simile, alcune settimane fa. Era un'area a pianta circolare, fatta a cerchi concentrici. La zona centrale era un bosco mistico, ed era pensata come luogo di raduno di tutti gli abitanti, luogo di connessione e di benvenuto a ospiti provenienti da ogni dimensione...

Grazie di aver condiviso questo tuo desiderio, questo sogno.

Grazie perché mi ricordi cosa desidero davvero.

Un abbraccio

B.

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

WOW ci manca solo l'area di atterraggio per gli amici spaziali ora... ti abbraccio!

This comment was minimized by the moderator on the site

Bello che tu abbia condiviso qui questo desiderio. Sai, già immaginare questo luogo puro e protetto, in cui respirare gioia nella ricchezza della semplicità e vicinanza emotiva con altre preziose anime sulla stessa frequenza, in meravigliosi spazi offerti amorevolmente da madre natura...direi che a me illumina il cuore...e mi porta...

Bello che tu abbia condiviso qui questo desiderio. Sai, già immaginare questo luogo puro e protetto, in cui respirare gioia nella ricchezza della semplicità e vicinanza emotiva con altre preziose anime sulla stessa frequenza, in meravigliosi spazi offerti amorevolmente da madre natura...direi che a me illumina il cuore...e mi porta spontaneamente a nutrire intense vibrazioni nella direzione di questa manifestazione, in qualsiasi modo vorrà avvenire, nella magia delle sincronicità.
Abbraccio

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

Grazie carissima, ti abbraccio.

This comment was minimized by the moderator on the site

Un pensiero te lo offro volentieri Niccoló ... che ancor prima delle tue parole , mi ha risuonato dentro l’immagine di quel leone mansueto ...che ho incontrato incredibilmente pochi giorni fa nei miei sogni ...
Non c’è molto da dire ... se non associarsi al tuo sogno/ desiderio a cui aderisco con il pensiero e non solo... qualora vorrai...

Un pensiero te lo offro volentieri Niccoló ... che ancor prima delle tue parole , mi ha risuonato dentro l’immagine di quel leone mansueto ...che ho incontrato incredibilmente pochi giorni fa nei miei sogni ...
Non c’è molto da dire ... se non associarsi al tuo sogno/ desiderio a cui aderisco con il pensiero e non solo... qualora vorrai condividere meglio il tuo progetto...non foss’altro per gratitudine per quanto l’accademia mi è stata d’aiuto in questo periodo di grande transizione.
Proverò ancora una volta a seguire il tuo suggerimento quando la nube densa della solitudine mi prende, ma nutrendo in fondo al cuore anche la speranza, del tutto personale, che presto chi soffrirà di questo sentimento saranno i pochi rimasti... “ nell’altra sponda”. GRAZIE

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

Cercavo un'immagine che rappresentasse la solitudine e invece lo Spirito mi ha sussurrato "ma perchè? eccone una che rappresenta l'amicizia". ti abbraccio

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento
Per discutere in modo approfondito visita il forum

  1. Stai postando come ospite. Registrati o .
0 Caratteri
Allegati (0 / 3)
Share Your Location