Qualche giorno fa mi sono svegliato sofferente. Ero scarico, senza motivazione, e un po' arrabbiato con me stesso. Proseguendo la mia giornata la rabbia si è espansa in una bolla depressiva… mi sentivo proprio sbagliato e insignificante.
Ma dato che ho sofferto tanto nella vita e ho imparato a usare questa energia, avendo persino la presunzione di insegnare ad altri come gestirla, non potevo certo permettermi di lasciarmi andare al vittimismo.

Ho spento tutto, chiuso la porta e mi sono seduto in meditazione… dopo pochi minuti, l'estasi è nata come un fiore fresco nel mio petto. Che gioia! Allora mi sono alzato, sono tornato a fare le mie cose… e bam! di nuovo quella bolla pesante e depressiva. Mi siedo ancora a meditare… ecco la gioia, mi alzo… torna la tristezza.

Sono forse matto? Mi sono chiesto. Certo che sì!
La mente è completamente folle talvolta, non c'è niente da fare. Ma ogni follia, se la si accetta come si accetta un vecchio nonno arteriosclerotico, alla fine passa.

Follia e sofferenza fanno la loro curva, raggiungono il picco e poi scendono di nuovo.
Due giorni è durata, e al terzo giorno ero risorto :) Mi sentivo straordinariamente bene, mi sembrava di aver ricevuto un paniere di benedizioni.

Questo, è lo straordinario potere dell'accettazione.

La sofferenza diventa cancrena dell'Anima quando non la si abbraccia, quando si fa di tutto per distrarsi, per scacciarla, per negarla. A volte, basta soffrire il giusto tempo… accettare che siamo folli, imperfetti e inconsapevoli. A volte basta avere fiducia che anche nella notte più nera c'è qualcuno che ci guida, sebbene sia invisibile; e quando quella fiducia fa capolino nel cuore ecco che è più facile che al dolore cada la maschera, per rivelare che dietro c'era la gioia.

La gioia mascherata da sofferenza… ci avete mai pensato? Io, ultimamente, la vivo proprio così. Dopo ogni folle, irrazionale, spesso immotivato momento di sofferenza, ritrovo una gioia ancora più grande di quella che avevo prima.

Possibile che il dolore sia il traghettatore che ci porta verso una luce ancora maggiore? Che la tristezza sia solo un sorriso visto al contrario?
Io, ultimamente… credo proprio che sia così.

Dunque per me c'è una sola strada: riconosci il valore della sofferenza e fanne un alleato. Riconosci che a volte ti troverai in uno stato di temporanea follia, in cui credi di essere sbagliato, ma che prima o poi rinsavirai e tornerai a percepirti giusto.

In realtà, nessuno è né giusto né sbagliato, siamo solo come scegliamo di vederci giorno dopo giorno… ma una delle due scelte è estremamente più nutriente dell'altra.

Stasera sono grato al mio dolore come non mi accadeva da tempo, sono grato ad ogni resistenza e ad ogni follia della mente, ad ogni lacrima e ad ogni errore. Più sono grato, più tutto diventa semplice… alla fine non c'è veramente bisogno di trovare una "medicina" per la sofferenza, se ne abbiamo il coraggio basta accoglierla a braccia aperte, ed essa diventa una forza ruvida e gentile che ci spinge verso l'alto.

Niccolò Angeli
Autore: Niccolò Angeli
Sono un divulgatore a cavallo tra spiritualità, scienza, arte e… tutto ciò che definiamo "Dio". Amo semplificare e rendere accessibili quei principi esoterici che un tempo erano riservati a pochi eletti. Per me… spiritualità è la vita stessa, è comprendere le leggi universali che regolano la Natura, non solo con la razionalità, ma anche... leggi tutto.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

Seguici:  
Ricevi i nostri aggiornamenti, offerte ed eventi via email.

  1. Commenti (5)

  2. Aggiungi il tuo

Commenti (5)

Valutato 0/5 con 0 voti
This comment was minimized by the moderator on the site

Ciao Nicolò...le tue parole colgono alla perfezione il mio sentire, proprio oggi mi sento così e caso vuole (caso?) che abbia visto la notifica di questo tuo nuovo articolo. Sto imparando ad accettare momenti come questi e anzi, mi rendo conto che quando mi sento così è perché ho una lezione da imparare, dei nuovi concetti da integrare e ogni...

Ciao Nicolò...le tue parole colgono alla perfezione il mio sentire, proprio oggi mi sento così e caso vuole (caso?) che abbia visto la notifica di questo tuo nuovo articolo. Sto imparando ad accettare momenti come questi e anzi, mi rendo conto che quando mi sento così è perché ho una lezione da imparare, dei nuovi concetti da integrare e ogni volta sono grata perché mi imbatto in parole, come le tue che mi confermano che VA TUTTO BENE...

Grazie!

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

Ti sento..e colgo la genuinità dietro la tua penna che scrive.. ti sento come se fossi un fratello che conosco da sempre..anzi, sicuramente è così :)
A volte penso che più la sofferenza arriva ad essere viscerale e profonda, più l'anima presto o tardi sperimenterà quella stessa intensità nella gioia, proprio per un discorso di equilibrio...

Ti sento..e colgo la genuinità dietro la tua penna che scrive.. ti sento come se fossi un fratello che conosco da sempre..anzi, sicuramente è così :)
A volte penso che più la sofferenza arriva ad essere viscerale e profonda, più l'anima presto o tardi sperimenterà quella stessa intensità nella gioia, proprio per un discorso di equilibrio cosmico se così si può chiamare.. non so se sia davvero così ma mi risuona e mi piace crederlo..

Leggi Tutto
This comment was minimized by the moderator on the site

risuona anche a me, e non so se sia così per tutti, ma di sicuro il dolore è il principe degli insegnanti. Abbraccio sorella!

This comment was minimized by the moderator on the site

Mi sento proprio di ringraziarti Nicoló per queste ultime riflessioni sul blog, perché proprio condividendo la tua umanità ( debolezza) riesci, per quanto mi riguarda, a sintonizzarti su chi ti legge e ascolta; e il tuo insegnamento ,come un umile messaggiero , mi raggiunge discreto e mi dice “ Si può”...

This comment was minimized by the moderator on the site

mi fa un grande piacere, l'intento è proprio questo. Condividere la propria umanità è terapeutico per chi scrive e per chi legge, non c'è niente di meglio! Abbraccio

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento
Per discutere in modo approfondito visita il forum

  1. Stai postando come ospite. Registrati o .
0 Caratteri
Allegati (0 / 3)
Share Your Location